Notizie da Sesto San Giovanni

Risalire alle radici dell’esperienza politica che li aveva fatti incontrare in occasione delle ultime elezioni amministrative.

Con questa motivazione di fondo, e la spinta a continuare a spendersi per la città e i suoi abitanti, Barbara Macchi, Ottavia Eletta Molteni, Sara Principe e Antonio Saponara (ex candidati della Lista Popolare X Sesto), unitamente a Simone Bacco, hanno annunciato il proprio ingresso nel Direttivo della Lista Civica dei Giovani Sestesi.
L’occasione è stata fornita dalla serata organizzata dalla formazione politica in data 14 dicembre u.s. presso il Teatrino di Villa Visconti d’Aragona (sede della Biblioteca Centrale di Sesto San Giovanni) sul tema “I tuoi diritti”.
Il segretario dei Giovani Sestesi, Paolo Vino, ha chiamato accanto a sé sul palco i neo-Dirigenti, quasi tutti “under 30”, per una sorta di passaggio ideale di testimone, presentandoli alla numerosa platea e alla città come i volti che da quel momento in avanti avrebbero girato per vie e piazze per mettersi in ascolto dei problemi del comune lombardo.
Quanto alla serata di confronto richiamata, la rilevanza dell’argomento scelto, quanto più trasversale e universale possibile, e la qualità dei relatori che si sono avvicendati al tavolo d’onore hanno costituito le basi per un momento di arricchimento comune.
Interessanti e qualificati anche gli interventi che si sono levati dal pubblico al termine di ogni blocco tematico (quattro in tutti, corrispondenti ad altrettante aree: lavoro, religione, famiglia e scuola). Un formato, basato sostanzialmente sulla dialettica del contraddittorio (scuole di pensiero diverse a diretto confronto), sicuramente da riproporre in futuro. Ringraziamo nuovamente tutte le persone intervenute e coloro che hanno accolto il nostro invito come relatori.

Nell’augurare serene festività, la Lista Civica dei Giovani Sestesi dà l’appuntamento a tutti al 2018. Il calendario delle iniziative già programmate sarà annunciato a breve

Paolo Vino
Segretario Politico
Lista Civica Giovani Sestesi

 Notizie da Sesto San Giovanni

La campagna rifiuti di Sesto San Giovanni va sui social

E' partita una campagna informativa sui social network in merito al problema dei rifiuti ingombranti abbandonati nelle strade della città. "In collaborazione con il gestore Area Sud - commenta l'assessore all'ambiente Alessandra Magro - abbiamo pensato di creare dei brevi messaggi video da diffondere sui social network del Comune per informare, in maniera sintetica, su determinati aspetti legati all'ambiente. In questo caso ci siamo concentrati sulla questione dei rifiuti ingombranti, un tema purtroppo attuale e che i sestesi sentono molto e segnalano spesso. Ricordiamo che per smaltire un divano, un mobile o un elettrodomestico di grande dimensioni si può telefonare al numero verde 800329650 dal lunedì al venerdì negli orari 8-12, 14-16.30 e il sabato dalle 8 alle 12 per il successivo ritiro gratuito. Nel 2017 sono già state individuate 2000 discariche abusive sul nostro territorio, con notevoli problemi di degrado e carichi maggiori di lavoro per gli operatori. Crediamo importante quindi chiedere una maggior collaborazione per cercare di limitare il problema e diffondere l'utilizzo del servizio gratuito di ritiro dei rifiuti ingombranti. Su questo tema l'amministrazione è particolarmente sensibile e continueremo a diffondere questo importante messaggio di senso civico"

 Notizie da Sesto San Giovanni

Tutte le scuole accettano il nostro presepe in regalo " Sesto non nasconde il Natale "

"Continua la consegna dei presepi nelle scuole di Sesto San Giovanni. Abbiamo mandato l'invito ai 6 dirigenti scolastici della città e tutti hanno aderito".
Lo dice Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni, facendo il punto sull'iniziativa di donare un presepe 'comunale' in ogni scuola della città "Ieri ho consegnato un presepe alla scuola Galli, oggi il Presidente del Consiglio Fiorino e l'assessore alla cultura Magro lo hanno portato alla scuola Frank. E' un bel segnale, a Sesto San Giovanni non vogliamo nascondere il Natale, vogliamo valorizzare le nostre tradizioni e le nostre usanze. Proprio in questi giorni in cui in altre città alcuni dirigenti scolastici arrivano a non utilizzare il termine Natale, noi rivendichiamo la nostra cultura portando nelle scuole un simbolo di pace e fratellanza che unisce e non divide. Lunedì completeremo le consegne ai dirigenti scolastici, con la soddisfazione di aver trovato il sostegno dei sestesi e dei presidi e la consapevolezza che l'integrazione e l'inclusione non devono passare dalla negazione della nostra identità

 Notizie da Sesto San Giovanni

Diventa volontario: nuovo corso base Comitato di Croce Rossa di Sesto San Giovanni

Il prossimo 17 gennaio partirà, presso il Comitato di Croce Rossa di Sesto San Giovanni, un nuovo corso base per aspiranti volontari.
Il corso, della durata di 20 ore, si svolgerà il lunedì ed il mercoledì e vedrà impegnate due domeniche fino al 7 febbraio.
E’ possibile iscriversi al corso solo compilando la richiesta sul sito istituzionale gaia.cri.it da venerdì 15 dicembre 2017.
L'accesso, riservato a 30 persone, seguirà l'ordine di iscrizione cronologico. Il costo di iscrizione è di 20 euro.
Il 10 gennaio verrà presentato il corso presso la sede del Comitato CRI di Sesto in via Manin, l’orario verrà comunicato a chi risulterà iscritto.
Le lezioni si svolgeranno sempre presso la sede del Comitato in via Manin 110 a Sesto San Giovanni e consentirà di acquisire nozioni base sul Primo Soccorso, sulle attività svolte dalla Croce Rossa in Italia e nel Mondo e sul Diritto Internazionale Umanitario.
Il corso base rappresenta l’accesso nel mondo di Croce Rossa, dopo la frequenza delle lezioni, infatti, sarà possibile collaborare nelle diverse attività di Croce Rossa, dalle attività sociali o di assistenza e proseguire con la formazione.
Il corso è rivolto a tutti coloro che desiderano impegnare il loro tempo nelle Attività Sociali o di Soccorso in Emergenza Urgenza, assistenze sanitarie, eventi sportivi e manifestazioni e trasporti sanitari urgenti della Croce Rossa Italiana.
Per domande sul corso o per informazioni clicca su "scrivi al direttore" su gaia.cri.it.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Oro e Diamanti a Sesto San Giovanni

Si sono tenute ieri, presso la sala cerimonie della Campari e questa mattina, presso la sala Consiglio del Comune di Sesto San Giovanni, le celebrazioni per le nozze d'oro e le nozze di diamante di tante coppie sestesi. Il sindaco Roberto Di Stefano, il vicesindaco Gianpaolo Caponi e gli assessori Nicoletta Pini e Angela Tittaferrante hanno premiato con una rosa e una pergamena ricordo le coppie che hanno raggiunto questi importanti traguardi.
Sono state invitate 452 coppie, di cui 97 per le nozze di diamante. Tra i presenti, da segnalare, la coppia composta da Dante Ciantra e Maria Eva Gelsumino, sposati dal 1946.
"E' stato emozionante celebrare queste coppie - commenta Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni - e sentire le loro storie. Sono esempi positivi per tutta la città, simboli di esperienze da valorizzare. Da genitore, inoltre, ho voluto evidenziare il valore sociale dei nonni, elementi importantissimi nella vita delle famiglie"

 Notizie da Sesto San Giovanni

 A conclusione del 2017 la Lista Civica Giovani Sestesi organizza un nuovo evento.

Al centro dell’attenzione, questa volta, cè il mondo dei diritti, o, meglio, “I tuoi diritti”, titolo scelto per la serata, che si svolgerà giovedì 14 dicembre alle ore 21,00 nella sala del Teatrino di Villa De Ponti, sede della Biblioteca Civica (Via Dante 6).
Un singolo argomento, declinato su quattro direttrici differenti: religione, lavoro, famiglia e scuola.
Ampio e ricco il parterre dei relatori che si alterneranno sul palco. Saranno presenti: Samuele Pellegrino (pastore della Chiesa Cristiana Evangelica Sorgente di Vita); Abdullah Tchina (Direttore del Centro Culturale Islamico di Sesto San Giovanni); Rita Innocenti (ex Assessore ed esponente de“La Fabbrica”); Marisa Pasina (sindacalista UIL Milano e Lombardia); Fabio Terragni (fondatore dell’incubatore d’imprese Co+Fabb); Rossella Brunetti (rappresentante del “Comitato Genitori Piccoli & Grandi”); il dott. Eugenio Redaelli (membro del Comitato Pastorale del Decanato di Sesto San Giovanni).
La serata sarà introdotta da Paolo Vino (Segretario Politico della Lista Giovani Sestesi). Coordinerà i lavori Franco Pontoriero (giornalista, direttore responsabile del giornale online Dialogo News).
“Con questa iniziativa vogliamo chiudere il ciclo di eventi organizzati nel 2017 - ha dichiarato Paolo Vino -. Quello dei diritti è un tema forte ed importante. Come Lista Civica Giovani Sestesi ci aspettiamo pertanto una presenza numerosa alla serata.
Per noi è prioritario mettere al centro la “persona”,“l’uomo”. Ecco perché per il 2018 ci impegniamo sin d’ora ora a organizzare convegni, gazebo nelle vie/piazze di Sesto San Giovanni, nonché iniziative pubbliche rivolte alla città e a chi vi abita, così da poter condividere con tutti la passione, la voglia di partecipare e di mettersi in gioco che anima il nostro gruppo”.

Paolo Vino
Segretario Politico
Lista Civica Giovani Sestesi

 Notizie da Sesto San Giovanni

l'amministrazione di Sestese non concede il patrocinio a Gianfranco Amato.

«I pastori hanno una ignoranza totale… Ci vorrebbe una bella persecuzione, persecuzione con sangue, una Spagna 1936».
È quanto Gianfranco Amato dice ai suoi proseliti parlando di tutti quei preti che osano non concedere i loro altari e i loro pulpiti alla propaganda politica del suo partito.
L'Amministrazione Di Stefano ha concesso il patrocinio all'iniziativa di questo predicatore violento, nemico della verità e mistificatore, uno dei tanti che gira l'Italia urlando contro la "teoria gender" spargendo odio e farneticazioni.
Il patrocinio è stato poi ritirato, senza perlatro intimare il ritiro delle locandine che lo riportavano, solo perché in realtà si tratterebbe di un partito e ciò è contrario al regolamento comunale.
Dunque l'amministrazione Di Stefano concorda con le teorie di Gianfranco Amato? Senza l'impedimento del regolamento avrebbe lasciato il patrocinio a questa iniziativa.
Il Sindaco Di Stefano mentre regala presepi in segno di pace alle scuole appoggia e sponsorizza un dispensatore di odio e di menzogne.
Chiediamo al Sindaco, all'Assessora agli eventi culturali Alessandra Magro, all'Assessora alle pari opportunità Angela Tittaferrante, al Vicesindaco nonché Assessore alla famigia Gianpaolo Caponi una immediata e netta presa di distanza dalle teorie di Amato e dalla loro divulgazione.

Democratici e progressisti

 Notizie da Sesto San Giovanni

Stesso stile = stessa mano: " scritte preoccupanti "anti liberiste" sui muri della città.

Correva il mese di gennaio 2013 quando l’ex sindaco Chittò convocò associazioni e partiti politici in Sala Giunta. Obiettivo dell’incontro era discutere dell’atto vandalico compiuto ai danni della lapide di Via Marconi, dedicata alla memoria dei fratelli Giulio e Mario Casiraghi, martiri della Resistenza.
Un soggetto ignoto aveva infatti bruciato, ancora una volta, la corona d’alloro deposta in occasione della precedente commemorazione del 25 Aprile. Oltre a condannare il gesto, in quella specifica circostanza Paolo Vino, segretario della Lista Civica Giovani Sestesi (formazione politica presente con le proprie bandiere alla predetta commemorazione), mostrò, portandola all’attenzione dell’ex primo cittadino di Sesto San Giovanni, la foto di un’immagine impressa sui muri in tutta la città (foto 1), che raffigurava un uomo nell’atto di puntare una pistola alla tempia di un altro, accompagnata dalla scritta “Capitalismo”. Come Giovani Sestesi ne chiedemmo l’immediata cancellazione. Operazione che fu portata a termine in pochi giorni, eliminando tutte, o quasi, le immagini incriminate.
Oggi Monica Chittò non è più al governo della città, passata dopo settantadue anni al centrodestra. Coalizione a cui, a parer nostro, si può imputare di aver generato, attraverso annunci vari, un clima di paura. Quasi come se Sesto San Giovanni si fosse trasformata d’improvviso nel famigerato “Bronx".
A riprova di quanto sopra, si può prendere il fatto che sono mesi ormai che non si parla d’altro che di Daspo, i provvedimenti di allontamento dal territorio Sestese, che sinora hanno colpito in prevalenza venditori ambulanti che commerciano nei sottopassi della metropolitana e mendicanti.
Altro tema rilevante è l’arrivo in città dell’esercito. Un dispiegamento di forze, limitato a una sola pattuglia, che secondo la nuova Giunta assolve alla sola funzione di “deterrente”, (per noi di spaventapasseri), nei confronti dei malintenzionati (l’estensione territoriale del nostro comune impedisce di fatto una seria attività di ricognizione e di prevenzione dei reati).
Tutto questo avviene mentre alcune zone periferiche della città si trovano invece ad affrontare in totale solitudine e abbandono situazioni ben più gravi (un esempio su tutti è rappresentato dall’area Via Carducci/Via Milanese, piazze della prostituzione).
Arriviamo però ad oggi. Il nostro consueto giro per le vie di sesto San Giovanni ci ha portati infatti a imbatterci in un’altra immagine che reputiamo assolutamente fuori luogo. Rappresenta una camionetta militare, accompagnata dalla scritta “Felice Adesso?” (foto 2 ). Nel ribadirne l’inopportunità, come già facemmo con l’altra nel 2013, siamo a domandarne l’immediata cancellazione. Invitiamo pertanto il SIg. Sindaco Roberto Di Stefano a disporne la copertura in ogni sito dove l’immagine in questione sia al momento presente.

Paolo Vino Segretario Politico
Lista Civica Giovani Sestesi

Informazioni aggiuntive