Notizie da Sesto San Giovanni

Tempi scaduti per la Moschea, permessi revocati e diffida dell'amministrazione.

Una diffida a intraprendere le opere per la realizzazione della grande moschea in via Luini e stata inviata al centro culturale islamico il provvedimento, lungo tre pagine, si articola con un lungo elenco delle «difformità» che sarebbero state riscontrate nella comunicazione di inizio lavori presentata dalla comunità musulmana del 2 maggio al protocollo un atto «inefficace», come scrive il direttore dell’area tecnica Paolo Riganti.
L’associazione avrebbe dimenticato di allegare una serie di documenti e di fornire diverse informazioni nel documento viene ricordato che il provvedimento Suap (sportello unico attività produttive, ndr) prevede l’inizio dei lavori entro sei mesi dalla comunicazione del rilascio dell’autorizzazione, stabilito alla data 29 aprile dalla sentenza del Tar Lombardia» entro quel giorno, la comunità musulmana avrebbe dovuto concretizzare il progetto spiega l’assessore all’Urbanistica Antonio Lamiranda così, vista l’inefficacia della comunicazione del centro islamico, e il mancato rispetto di inizio cantiere, vista la mancata ottemperanza della presentazione della documentazione, lamministrazione Sestese ha diffidato la comunità musulmana dall’aprire ora il cantiere perché i termini sono scaduti.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Informazioni aggiuntive