Crediamo che anche il Prefetto di Milano debba verificare questo utilizzo inappropriato di un'associazione che di fatto sostituisce il lavoro che dovrebbe essere svolto da operai comunali e/o da imprese specializzate.
Le divise sono una cosa seria e utilizzare la protezione civile per tagliare l'erba nei giardini pubblici e i rami nei cortili delle scuole è come usare i militari per coprire le buche nelle strade.
Il compito di un buon sindaco è quello di sviluppare la città con un serio piano di manutenzione di tutto il suo patrimonio e con servizi efficienti.
Invece a Sesto San Giovanni siamo piombati nel degrado più assoluto e i servizi più delicati, come quello della manutenzione scolastica, sono gestiti alla giornata, addirittura in continua emergenza, senza alcuna programmazione.
Sindaco, il suo fallimento è sotto gli occhi di tutti. Prima si dimette e prima si potrà cominciare a lavorare per rilanciare la nostra Sesto San Giovanni.
Con che faccia il vicepresidente del consiglio comunale Marco Lanzoni, che faceva il giustiziere civico, si presenta ora dai cittadini per difendere l'operato fallimentare della giunta che sostiene anche a costo di prendere le distanze dal suo “ex” alleato Caponi?

Lista Civica Giovani Sestesi

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Informazioni aggiuntive