Il riepilogo generale evidenzia una diminuzione prevista delle spese correnti fino a 79,1 milioni nell’anno 2021. E’ obiettivo di questa amministrazione un importante lavoro di contenimento della spesa corrente, lavorando sull’efficienza della struttura comunale senza chiusure dei servizi.
E’ una priorità, inoltre, la riduzione del debito del Comune: rispetto al 2018 cala di 2,5 milioni di euro l'indebitamento complessivo dell'ente.
Si segnala un importante intervento sui debiti dell’amministrazione verso i fornitori: da 14 milioni di debiti ereditati si passa a 5 milioni.
Tra i dati da evidenziare è considerevole l’aumento dell’accantonamento del Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità, aumentato del 35% rispetto all’anno scorso (+1,2 milioni di euro).
In questo contesto si è trovata anche la copertura (corrispondente a quasi 1,5 milioni l’anno) per il piano di rientro, dopo la scoperta, evidenziata dalla Corte dei Conti, di gravi irregolarità contabili negli anni 2014,2015,2016 sotto la precedente amministrazione.

“Sicuramente da inizio mandato il lavoro sul bilancio è stato complicato – commenta l’assessore al Bilancio Nicoletta Pini – ma finalmente stiamo uscendo da una situazione complessa, dovuta alla ormai nota pesante eredità sui conti che ci ha consegnato la precedente amministrazione.
Ringrazio gli uffici per questo prezioso e complesso lavoro che porterà a ridurre la spesa corrente e l’indebitamento complessivo dell’ente.
Questo bilancio di previsione si basa sulla nostra volontà di approcciare i prossimi anni di amministrazione con responsabilità e attenzione. È nostra ferma intenzione mettere in sicurezza l’ente, risanando i conti del Comune. Lo facciamo con serietà, realizzando i necessari risparmi tra i settori, con la certezza di alleggerire i costi per i cittadini sestesi ed evitando di incidere sui servizi”

Tra i risparmi si segnalano importanti azioni di efficientamento e razionalizzazione del patrimonio. Da inizio mandato con importanti operazioni sul Carroponte, Villa Zorn, Villa Puricelli Guerra, Casa Albergo, sulla cosiddetta emergenza abitativa ecc si è arrivati a risparmi di quasi 900 mila euro.
Si segnalano anche risparmi, a partire da quest’anno, per 120 mila euro sul parco auto e di oltre 700 mila euro solo sul 2018 sul personale tra pensionamenti, mancate sostituzioni dei dirigenti, riduzioni delle P.O ecc.
Nel bilancio di previsione sono inseriti anche il primo lotto del Peba e l'aumento degli stanziamenti, rispetto al passato, per la manutenzione di strade, marciapiedi e verde pubblico.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Informazioni aggiuntive