Notizie da Sesto San Giovanni

Ancora problemi per il CDD riscrive all'amministrazione Marisa Pasina "  UIL FPL Lombardia "

“E’ opinione della scrivente O.S, anche in nome e per conto dei propri associati, che il ripetersi, per la seconda volta, della mancanza di risposte positive al bando per l’affidamento all’esterno dei due CDD di Codesta Amministrazione ponga davanti al bisogno di un serio ripensamento di quanto finora portato avanti.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Chi meno spende più spende, ma “chi paga è sempre pantalone”

Sono iniziate le vacanze e lo svuotarsi di posti auto evidenzia sempre più lo stato in cui versa la nostra città.
La manutenzione diffusa, programmata e continua, è il biglietto da visita di una città. Essa si sviluppa, in quella straordinaria e quella ordinaria. Quest'ultima è l'indicatore della capacità amministrativa.
A Sesto, mancano sia la prima che la seconda. Se vogliamo affrontare un tema concreto possiamo prendere in esame la manutenzione del verde, che, da anni è abbandonata o quasi.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Basta parole, adesso basta ! i cittadini Sestesi voglioni i fatti, al via i cantieri o tutti a casa.

Oggi il futuro di Sesto diventa presente. E' stata siglata, infatti, la convenzione del PPI ( Programma Integrato di Intervento) delle aree ex Falck e scalo ferroviario tra L'Amministrazione Comunale di Sesto san Giovanni e la Società MilanoSesto SpA.
L'accordo sancisce ciò che la Giunta Comunale aveva già approvato, e cioè la variante necessaria per l'armonizzazione del piano di riqualificazione della vastissima area ex industriale e il progetto della Città della Ricerca e della Salute.
In questo modo si sono conclusi tutti gli atti formali utili alla reale trasformazione e riqualificazione dell'area industriale dismessa più estesa d'Europa.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Violenza al nido, Valmaggi PD " Consigliere regione Lombardia " : Ora più investimenti sui nidi pubblici.

“Gli episodi di violenza scoperti al nido di viale Sarca sono sconvolgenti e indegni di un Paese come l'Italia e di una città come Milano. Di fronte alle menti criminali anche le regole migliori possono non bastare, ma certamente le istituzioni nazionali e regionali possono fare qualcosa per garantire meglio la qualità dei servizi educativi destinati ai più piccoli.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Paolo Vino Giovani Sestesi " creiamo una squadra per le piccole manutenzione alle dipendenze dell'amministrazione "

Siamo proprio entrati nel pre campagna elettorale dove ognuno gioca a chi la spara più grossa. C’è chi vuole legalizzare le canne facendoci credere che così si combatte l’illegalità, chi invece pensa di fare sicurezza in città con bollini su vetrine ed sms su what app.
Per quanto ci riguarda continuiamo a pensare che la politica è una cosa seria e non ci si può improvvisare, ecco perché continueremo a criticare ciò che riteniamo sbagliato e a sostenere ciò che riteniamo giusto per la città.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Il degrado della aiuole che diventano la casa dei topi.

Succede in via Picardi, all'altezza del Negozio Gina abbigliamento le piante nei tre Vasconi hanno raggiunto l'altezza di oltre un metro.
Oggi il problema è diventato una questione di igene pubblica e non solo di pulizia delle aiuole alcune segnalazioni sono state fatte da cittadini della via e anche da un consigliere comunale adesso però bisognerà capire se, questi spazi verdi forse era stati concessi a privati per la manutenzione nel progetto " laboratorio di verde autogestito " e verificare nel caso a quale dei due soggetti fosse aspettata la manutenzione, nel frattempo però sembrano abbandonati e i topi ora proliferano e corrono indisturbati fra le aiuole.

N.d.R.

 

Al Comune di Sesto San Giovanni

Al Sindaco, alla Giunta e a tutti i Consiglieri Comunali

e p.c. a tutti gli organi di stampa e di informazione

Protesta per lo stato di abbandono delle strutture del CDD

Il Comitato “Cittadini per il Servizio Pubblico” protesta per il grave stato di abbandono delle strutture dei Centri Diurni per Persone Disabili “Magnolia” e “Mimosa” di Sesto San Giovanni, le quali, nel vero senso della parola, fanno acqua da tutte le parti.
È la seconda volta che alcuni locali si allagano con grave disagio per il personale e ovviamente anche per gli utenti, ma da parte dell’A.C. nessun intervento, ma neppure nessun cenno di riscontro.
Ci sono gravi responsabilità sia da parte degli uffici amministrativi che da parte dei politici responsabili dei settori preposti che si scaricano vicendevolmente le competenze.
Questo è il fallimentare risultato delle roboanti promesse di voler migliorare il servizio dei CDD, che come azione concreta sono stati svuotati di strutture di appoggio e di competenze.
In tutto questo l’utenza delle persone disabili non è tenuta in nessuna considerazione da parte dell’A.C.
Inoltre l’A.C. continua a dimostrare la sua errata volontà di esternalizzare il servizio, che nessuno vuole, tantomeno la decantata Pelucca.
Solo grazie al senso di responsabilità, alla sensibilità e alla grande professionalità del personale, il servizio continua a funzionare egregiamente cercando nel limite del possibile di non creare ulteriori disagi all’utenza, già così duramente provata.
Auspichiamo un adeguato ripensamento e una adeguata scelta politica di totale cambiamento, anche in considerazione di quanto contenuto nel “Programma del Sindaco” votato e condiviso da tutta la coalizione di maggioranza che prevedeva il mantenimento del servizio in gestione dal Comune.

Cordiali saluti.

 Notizie da Sesto San Giovanni

CDD Magnolia e Mimosa fa acqua " l'abbandono della strattura da parte dell'amministrazione"

Il Comitato “Cittadini per il Servizio Pubblico” ha protestato per il grave stato di abbandono delle strutture dei Centri Diurni per Persone Disabili “Magnolia” e “Mimosa” di Sesto San Giovanni e pertanto ha inviato una lettera allegata al Comune di Sesto San Giovanni, al Sindaco, alla Giunta e a tutti i Consiglieri Comunali.
La invia inoltre, per conoscenza, a tutti gli organi di stampa e di informazione affinché i cittadini possano prendere visione dello stato di abbandono nel quale le persone disabili sono costrette a vivere.

Per il Comitato “Cittadini per il Servizio Pubblico”
Gabriele Visco Gilardi

Informazioni aggiuntive