Notizie da Sesto San Giovanni

Un cittadino Sestese stanco della situazione Atm prende carta e penna e formula 5 domande all'amministrazione.

Spettabile sindaco di Sesto San Giovanni,
Sono un cittadino che negli ultimi 20 anni, prima di tutte le elezioni, si è sempre sentito dire che il Comune e la Provincia lottano per avere la parità del biglietto ATM.
Attualmente io pago l’abbonamento mensile di 37,50€ per circolare sulla metropolitana Sesto Marelli - Sesto FS (2Km al massimo) e su alcuni mezzi dell’interland.
Non considero la rottura di scatole di dover mostrare quasi tutte le mattine il biglietto ai cacciatori di multe appostati all’uscita mentre altri impunemente scavalcano i tornelli senza pagare, per andare a Milano sotto l’occhio disattento dell’uomo del mezzanino.
Le chiedo, perché chi vive a Milano con un abbonamento di 35€ mensili viaggia tutto il giorno sulla metropolitana per 90Km, e sui mezzi di superficie, sul passante ferroviario, e sui mezzi extraurbani.
Naturalmente lei mi ricorderà che in passato non avendo aderito alla convenzione i cittadini Sestesi devono sopportarne questa conseguenza, e questo è ragionevole, ma non accettabile per i seguenti motivi, e per i quali gradirei una sua risposta:

- Perché devo pagare di più se, il 70% sono trasferimenti statali, quindi ancora soldi miei?
- Perché gli over 65 di Milano hanno uno sconto da 35€ a 22€ e quelli di Sesto no ?
- Perché io, con un utile ATM  di 10 miliardi nel 2014, devo pagare il biglietto più caro?

inoltre sarebbe anche utile sapere,

- Come viene ridistribuito l'utile di 10 Miliardi di ATM? considerato che vi hanno contribuito anche i cittadini Sestesi con il biglietto aumentato.

Ringraziandola anticipatamente
Cittadino di Sesto

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Viaggio a Mauthausen per ricordare l'eccidio nazista

Come ogni anno Aned e Ventimila Leghe organizzano il consueto viaggio a Mauthausen sia in formula ostello che in formula albergo e che si realizzerà dal 13 al 17 maggio 2016.
Cinque giorni per visitare i lager di Gusen, Mauthausen, Steyr e il castello di Hartheim (liogo di eutanasia nazista), tutti nel territorio austriaco.
Quest’anno, però, il viaggio presenta una importante novità: sarà 5 giorni, invece che i consueti 4 giorni, per permettere un incontro europeo tra gli studenti della delegazione del Nord Milano e quelli austriaci di Steyr e Gusen. Infatti, nella mattinata di lunedì 16 maggio a Steyr gli studenti, dopo aver lavorato prima della partenza nelle loro classi su temi comuni, si confronteranno e diranno la loro sulla pace, sul mondo che vogliono, sull’importanza della memoria e sull’Europa che si aspettano, confrontandosi con i loro coetanei austriaci.
Ventimila Leghe sta coordinando il progetto di lavoro con gli studenti (italiani e austriaci) e di costruzione dell’incontro come momento condiviso di riflessione grazie al finanziamento del progetto LE MIE PAROLE DI PACE da parte del Sinodo Valdese. L’Europa non può che partire dall’incontro tra i popoli, tra i giovani e dalla condivisione del dolore, delle responsabilità e degli orrori di ieri e di oggi. Il costo del viaggio è di 350 euro in formula ostello (in camere doppe con bagno) e 495 euro in formula albergo.
Per qualsiasi informazione contattare Ventimila Leghe a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
oppure Aned – Associazione Nazionale Ex Deportati di Sesto San Giovanni-Monza tel 02 26226500
L’evento è patrocinato dal Comune di Sesto San Giovanni e il programma completo di viaggio lo potete trovare su www.ventimilaleghe.net

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Il forno inceneritore di Sesto, la politica spazzatura di Pizzarotti

Federico Pizzarotti, attuale sindaco di Parma, ha passato l’intera campagna elettorale a promettere che l’inceneritore di Parma non sarebbe stato aperto. Lo slogan suo e dei grillini era: “Con noi al governo della città non aprirà mai”. L’impianto invece da due anni funziona a pieno regime bruciando, insieme ai rifiuti solidi urbani di Parma, oltre 60.000 tonnellate di rifiuti speciali. A Sesto San Giovanni abbiamo un termovalorizzatore che già funziona e su cui dobbiamo discutere del futuro. A prescindere da quali siano gli scenari individuati, occorre necessariamente partire dal presupposto che i Comuni proprietari (Sesto San Giovanni, Cologno Monzese, Pioltello, Segrate e Cormano) non hanno le disponibilità economiche per investire sul termovalorizzatore. Partendo da questo dato di realtà, la Buona Politica deve essere in grado di trasformare l'apporto necessario di un privato che voglia investire sul nostro forno inceneritore in una grande opportunità per la città. Per noi è fondamentale creare occasioni di sviluppo nuove sul territorio tutelando ambiente e lavoro. Su queste basi siamo aperti al dialogo ed al confronto in città. Non ci interessano invece slogan da campagna elettorale che vivono fino alle elezioni e che poi alla prova del governo della città finiscono nella spazzatura insieme alla credibilità di chi li propone.
Marco Esposito
Segretario cittadino PD Sesto S. Giovanni

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Basta multe per la pulizia strade, i GS voglio cambiare il sistema di pulizia migliorandone l'efficacia ed eliminando le sanzioni.

Desidero sottoporre alla vostra attenzione questa immagine (vedi foto allegata) divulgata da molti anni dalla nostra forza politica.
Fatto ciò, vorrei fare alcune riflessioni in merito al comunicato stampa di Rifondazione Comunista, uscito nei giorni scorsi sui quotidiani locali, il cui oggetto è: “Il Bando dell’igiene urbana arriva al traguardo” soffermandomi, nello specifico, alla voce sul “Miglioramento dell’efficacia del Servizio ..”
Ritengo che l'assessore Elena Iannizzi debba fare chiarezza su come si siano svolti i fatti dal principio. Intanto ci proviamo noi della Lista Civica Giovani Sestesi che, proprio su questo tema, ci pregiamo di aver fatto una forte campagna di sensibilizzazione in città, una battaglia politica sull’operato e sullo svolgimento del servizio stesso.
Facendo un passo indietro, questa amministrazione si è insediata nel giugno 2012, quando il bando dell’igiene urbana era già in proroga da molti mesi ed è bene sottolineare che, l’allora consigliere comunale Demetrio Morabito (ex. Vice sindaco della giunta precedente) sostenne che se il bando non prendesse forma, fosse a causa dell’opposizione appena inserita e che bastasse approvarlo perché il bando entrasse in vigore, dal momento che era già pronto da mesi.
Doveroso, da parte nostra, nella trasparenza che da sempre ci distingue, far presente che, nel periodo successivo, proponemmo all’assessore Iannizzi l’utilizzo delle lance (proposta del nostro programma elettorale), già da tempo utilizzate a Milano e successivamente in uso anche a Bresso, altrimenti sembrerebbe che se oggi abbiamo all’interno del nuovo bando questo servizio è grazie unicamente al loro operato e invece non è così.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Murales alla memoria della Stalingrado d’Italia

Veramente pregevole l’opera grafica dell’artista ma il messaggio cade nell’oblio del consumismo .
Il sogno comunista di Cossutta con il sol dell’avvenir si infrange contro i bidoni della spazzatura , meglio gli scarti dell’apericena che il messaggio rivoluzionario.
I gagliardi lavoratori metalmeccanici sono scomparsi dalla scena come la CCCP lasciando esuberi e ruderi.

L’allegoria è perfettamente centrata con lo stato di degrado dell’immobile, sogno della Sesto comunista post industriale e della GREEN HOUSE sua espressione ecologica-culturale.
La condivisione del murales di “ALDO dice 26x1” inquilino emerito del nostro palazzo Alì-talia ci rincuora e ci fa sognare la rivoluzione delle masse proletarie di Sesto incazzate perché non si connette bene a FACEBOOK

E’ una parte del progetto UNESCO?
Se si aggiorneremo il catalogo delle visite guidate.

ARS (Associazione Remember Storici)                

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Cologno Monzese

Domani il sindaco “non risponde”

Domani, 9 febbraio, le telefonate dirette con i cittadini di non potranno avere luogo, a causa di un appuntamento istituzionale improrogabile ed improvviso che impegnerà Angelo Rocchi nel corso della mattinata. “Mi dispiace dover saltare il mio appuntamento telefonico, cui tengo molto, con i cittadini” spiega Rocchi “ma domattina dovrò recarmi alla Fondazione Pirelli in viale Sarca per presenziare alla firma dell’Accordo per la Competitività – Total Safety System - fra Regione Lombardia e Pirelli Tyre. Mi hanno invitato all’ultimo minuto, e ciò mi costringe a rinviare la chiacchierata con la gente. Ci risentiamo martedì prossimo”. resta previsto ogni martedì fra le 11.00 e le 12.00, (il sindaco risponderà al numero 02 25308377).

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Concorso cittadino “Le vie del Presepe”

Premiati i vincitori al Grand Hotel Villa Torretta
Domenica 7 febbraio l’auditorium del Grand Hotel Villa Torretta ha ospitato la cerimonia di premiazione del concorso “Le vie del Presepe” alla presenza di un vasto pubblico, delle autorità cittadine e dei rappresentati di enti e imprenditori che hanno contribuito al successo dell’iniziativa.
Il concorso “Le vie del Presepe”, alla sua nona edizione, è ormai tradizionale per la nostra città ed
è rivolto a tutta la comunità sestese. Partecipano scuole, parrocchie, commercianti e associazioni di Sesto. Più di 200 i lavori realizzati –dichiara la presidente dell’Associazione Angela Tittaferrante - che hanno suscitato l'ammirazione dei sestesi nel periodo natalizio.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Informazioni aggiuntive