Notizie da Sesto San Giovanni

Sabato cerimonia di intitolazione dei giardini alla memoria " Caduti di Via Nassirya "

Sabato 10 novembre alle ore 11 a Sesto San Giovanni in via Pirandello, davanti al civico 167, si terrà la cerimonia di intitolazione dei giardini tra Via Pirandello e Via Boccaccio alla memoria dei "Caduti di Nassiriya". L'intitolazione si terrà alla presenza del Vicepresidente del Senato Sen. Ignazio La Russa e interverranno il Sindaco Roberto Di Stefano, l'assessore Lamiranda, il Generale Antonio De Vita (Comandante Legione Carabinieri Lombardia) e la professoressa Paola Chiesa (storica militare e Cavaliere della Repubblica). "Sarà un momento molto importante - commenta il Sindaco Roberto Di Stefano - a distanza di 15 anni dal 12 novembre 2003. Un'intitolazione che ricorda i fedeli servitori dello Stato morti per aver portato un contributo di pace in un Paese in guerra. Non bisogna mai dimenticarli"
“Sono orgoglioso di questa intitolazione – commenta l’assessore Antonio Lamiranda che ha portato avanti questa proposta - in ricordo di chi ha sacrificato la propria vita per la pace. È la risposta della città di Sesto San Giovanni a coloro che qualche anno fa sui muri della città avevano scritto 10,100,1000 Nassiriya. Ringrazio il circolo Tricolore ed il suo presidente Francesco Russo per essersi fatto promotore di questa iniziativa e per aver individuato nei giardini prospicienti la caserma dei carabinieri di Sesto il luogo più adatto e consono”

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Eugenio Comincini candidato alla segreteria del PD Lombardia

Eugenio Comincini, candidato alla Segreteria Regionale del PD lombardo, sarà a Sesto San Giovanni domenica 11 novembre alle 19,00 presso il Circolo Torretta in Via Saint Denis 102.
Il prossimo 18 novembre iscritti e simpatizzanti del PD eleggeranno il nuovo segretario regionale del Partito e il candidato Eugenio Comincini,ex Sindaco di Cernusco sul Naviglio - che ha governato per 10 anni - e attualmente Senatore, sta percorrendo palmo a palmo la Lombardia per illustrare nei dettagli il suo programma che prende spunto dalla sua solida esperienza amministrativa per rendere il PD ancora più forte e autorevole, e che si impernia sul progetto di un partito del nord federato a quello nazionale che possa meglio interpretare i bisogni dei territori.
Eugenio Comincini ci parlerà della sua #passioneincircolo e del suo obiettivo di lavorare fin da subito nella costruzione di un percorso permanente di ascolto di tutti i territori della Lombardia, che ne faccia sintesi e che ci accompagni più forti verso le prossime elezioni regionali del 2023.
Per chi fosse interessato ad essere costantemente aggiornato sulle attività di Eugenio Comincini segnaliamo il suo blog www.eugeniocomincini.it e la nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/sestopereugeniocomincini

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Installato il primo cartello " controllo del vicinato "

E' stato installato oggi in Piazza della Resistenza il primo cartello del "Controllo del Vicinato", il progetto per la sicurezza a cui il Comune di Sesto San Giovanni ha aderito sin dai primi mesi di questa amministrazione.
L'amministrazione comunale considera particolarmente utile questo progetto per rispondere alle esigenze dei cittadini nell'ambito della sicurezza urbana, attraverso un maggior presidio del territorio e con la creazione di strumenti di collaborazione fattiva, improntati sul mutuo supporto.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

In Viale Gramsci crolla prolungamento della metropolitana.

Questa mattina, è crollato all’interno del cantiere per il prolungamento dalla metropolitana “Rossa” a Sesto San Giovanni. Il crollo della una galleria ed il probabile avvallamento del manto stradale sovrastante ha costretto la chiusura di viale Gramsci, tra la rotatoria di viale Pasolini e quella del centro commerciale Vulcano  il traffico è stato deviato lungo la direttrice che collega Monza a Sesto.

Sul posto Vigili del fuoco, Forze dell’Ordine, e l’assessore alla Viabilità del Comune, Antonio Lamiranda. Il tratto di metropolitana in costruzione è destinato ad arrivare a Bettola di Cinisello per poi prolungarsi in futuro fino a Monza.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

In villa Visconti d'Aragona mostra di cimeli della 1° Guerra Mondiale.

Il nostro sodalizio culturale, attivo a Sesto dal 2005, in occasione del centesimo anniversario della Vittoria Italiana della 1a Guerra mondiale, organizza una mostra di cimeli di guerra originali che, uniti ad altri oggetti forniti dalla locale sezione dell' Associazione Nazionale Alpini, sarà visionabile presso il primo piano di Villa Visconti d'Aragona da Lunedì 5 Novembre fino a Giovedì 15 Novembre dalle ore 15 .30 alle ore 18.30.
L'iniziativa, patrocinata dal Comune di Sesto San Giovanni, verrà inaugurata SABATO 3 Novembre alle ore 11,15, alla presenza del Sindaco ROBERTO DI STEFANO,alle figure istituzionali, alle forze dell'ordine ed alle associazioni d'Arma.

 

 

 

 

 

CIRCOLO CULTURALE IL TRICOLORE

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Iniziative per la giornata dell'unità nazionale e delle forze armate.

In occasione della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate sono numerose le iniziative proposte dal Comune di Sesto San Giovanni. Tra i vari eventi sul territorio si segnala la consegna della Costituzione ai neodiciottenni prevista domenica 4 novembre alle 20 in Piazza della Resistenza (a cui seguirà uno spettacolo delle fontane danzanti, un dj set e lo street food)
"Sono particolarmente orgoglioso di questo momento per i neodiciottenni - commenta Roberto Di Stefano, Sindaco di Sesto San Giovanni - che passa attraverso la consegna della Costituzione.
La Costituzione ha un valore importantissimo e richiama tutti i cittadini a essere consapevoli dei diritti e dei doveri della convivenza civile. Credo che questo gesto simbolico sia anche un modo di richiamare la necessità che i nostri giovani siano parte attiva, con serietà e responsabilità, nella vita sociale della comunità."

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Nicola Lombardo cittadinoPDDi Stefano sindaco di Sesto con lo spauracchio del Quatar.

Oggi Matteo Salvini che - giova ricordarlo, è Ministro dell'Interno e Vice Presidente del Consiglio- ha pubblicato su Facebook una serie di foto scattate in Qatar, una delle quali con un mitra in mano, in cui definisce la nazione musulmana come "un Paese che accoglie e che ha voglia di lavorare con l'Italia". Il post continua con la seguente affermazione " Questa è la partnership commerciale e culturale che mi interessa".
Il Qatar è lo stesso Paese da cui, secondo l'allora candidato Sindaco del centrodestra Roberto Di Stefano, arrivavano finanziamenti sospetti per la costruzione della Moschea di Sesto.
Dunque il Paese accogliente che ama lavorare con l'Italia, e con il quale il Vice Presidente del Consiglio è interessato a stringere una partnership commerciale e culturale, è lo stesso Paese che avrebbe favorito la presunta islamizzazione della città di Sesto San Giovanni. Ovviamente questi concetti erano acclamati da Salvini che definisce Sesto San Giovanni come un modello.
E' incredibile come un Paese possa essere passato, in poco più di un anno, da nemico evocato ad amico e partner commerciale, una metamorfosi tanto repentina quanto inspiegabile.
O forse è spiegabilissima: una volta che l'evocato spettro dell'islamizzazione ha portato a termine il suo compito, e cioè quello di aver contribuito in maniera sostanziale a far diventare Sindaco Roberto Di Stefano, può essere tranquillamente messo a tacere in nome del tornaconto economico e commerciale. Con buona pace della presunta islamizzazione dell'Italia.

Nicola Lombardo
Segretario Cittadino
Partito Democratico Sesto S. Giovanni

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Gianpaolo Pietra SestodemocraticaPer sanare le casse comunali è probabile anche un taglio agli stipendi dei dipendenti comunali.

Martedì sera è andato in scena uno spettacolo surreale, un Consiglio Comunale che per ore ha discusso di una proposta che non è stata formalmente ammessa alla discussione e alla votazione dal Presidente e da un soddisfatto Segretario Generale.
Per tutta la durata del Consiglio si è discusso della proposta avanzata per il piano di riallineamento dei conti depositata dal gruppo consigliare del Pd sottoscritta anche dalle liste civiche di opposizione.
Da parte dell’Amministrazione non uno straccio di indicazione sul percorso che intende seguire, sulle scelte concrete che intende fare, solo e comunque la falsa affermazione che non sia possibile seguire altra strada che quella del”predissesto “ che obbliga il Comune all’applicazione delle aliquote e tariffe più alte consentite, che prevede, obbligatoriamente, il taglio della retribuzione dei dipendenti comunali e il taglio dei servizi.
La Corte dei Conti nella sua sentenza ha indicato le due strade possibili: il “predissesto” con tutto quello che comporta e il piano di rientro ordinario che non costringe il Comune ad entrare pesantemente nelle tasche della cittadinanza.
La maggioranza di destra, al governo della città grazie all’appoggio dei “civici”, ha un unico obiettivo, quello di farsi protagonista del ruolo di chi aggiusta i conti per andare avanti nello smantellamento del welfare cittadino e nella privatizzazione dei servizi senza proporre alcun progetto strategico per la città, giustificando con la “contabilità” ogni misura che mira a smontare il tessuto cittadino.
Nonostante la bocciatura da parte della Corte dei Conti del piano di riallineamento messo a punto dall’Assessora Pini, la destra ha rifiutato ogni confronto sulle diverse proposte, ogni dialogo per trovare soluzioni che nell’interesse della città potessero essere condivise.
Di fronte ad un futuro fatto di aumenti, di tagli e di esclusione, di pesanti passi indietro rispetto a quanto ha sempre rappresentato Sesto San Giovanni è urgente che si organizzi una Rete dell’Opposizione capace di ascolto e di colloquio con la cittadinanza, di elaborare proposte alternative, capace di raccogliere e di unire quanto si muove in città, per il suo futuro, perché non sia cancellata la sua caratteristica di città amica e coraggiosa.

Articolo Uno e Mdp

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Informazioni aggiuntive