Notizie da Sesto San Giovanni

I giardini di Via Magenta diventano " Don Luigi Sturzo."

La giunta comunale di Sesto San Giovanni ha deciso l'intitolazione a Don Luigi Sturzo del giardino attualmente privo di specifica denominazione posto tra le vie Magenta, Matteotti e Leopardi.
L'intitolazione di un luogo cittadino a Don Luigi Sturzo è stata proposta dall'assessore Maurizio Torresani.
Sacerdote, politico, studioso, Don Luigi Sturzo è stato una grande figura di italiano che ha sempre difeso il nostro Paese a viso aperto e ha cercato di ricondurre la politica alla sua finalità naturale di carità e servizio. Sincero democratico, si oppose nella sua vita a tutti i totalitarismi. A Novembre si è chiusa a Roma la fase diocesana della sua causa di beatificazione.

 Notizie da Sesto San Giovanni

In 300 appartenenti alle categorie protette per 2 posti in Comune a Sesto San Giovanni.

La prima fase per la ricerca di 2 persone appartenenti alle categorie protette, da assumere uno in Biblioteca e l’altro all’URP, si è conclusa il 20 aprile. Sono state ricevute moltissime domande: più di 100 per l'URP e quasi 200 per la Biblioteca.
“Sono felice che abbiano partecipato in tanti” dichiara il Sindaco Roberto Di Stefano, “Vedere che molti cittadini vogliono lavorare per la nostra Città è un grande orgoglio".
Nelle prossime settimane saranno valutati i curricula di tutti i candidati e di tutte le candidate che si sono presentati per lavorare in Comune. Questa operazione richiede il tempo necessario per esaminare a fondo le molte domande arrivate e valutare al meglio le esperienze descritte da ognuno.
Sarà chiamato alla seconda fase di selezione solo chi ha il curriculum in linea con il profilo ricercato. Alla fine del percorso sarà fatta una comunicazione sul sito e sulla pagina Facebook del Comune.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Tempi scaduti per la Moschea, permessi revocati e diffida dell'amministrazione.

Una diffida a intraprendere le opere per la realizzazione della grande moschea in via Luini e stata inviata al centro culturale islamico il provvedimento, lungo tre pagine, si articola con un lungo elenco delle «difformità» che sarebbero state riscontrate nella comunicazione di inizio lavori presentata dalla comunità musulmana del 2 maggio al protocollo un atto «inefficace», come scrive il direttore dell’area tecnica Paolo Riganti.
L’associazione avrebbe dimenticato di allegare una serie di documenti e di fornire diverse informazioni nel documento viene ricordato che il provvedimento Suap (sportello unico attività produttive, ndr) prevede l’inizio dei lavori entro sei mesi dalla comunicazione del rilascio dell’autorizzazione, stabilito alla data 29 aprile dalla sentenza del Tar Lombardia» entro quel giorno, la comunità musulmana avrebbe dovuto concretizzare il progetto spiega l’assessore all’Urbanistica Antonio Lamiranda così, vista l’inefficacia della comunicazione del centro islamico, e il mancato rispetto di inizio cantiere, vista la mancata ottemperanza della presentazione della documentazione, lamministrazione Sestese ha diffidato la comunità musulmana dall’aprire ora il cantiere perché i termini sono scaduti.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Sesto San Giovanni: La Corte dei Conti ha evidenziato delle criticità nel bilancio 2015.

CORTE DEI CONTI EVIDENZIA CRITICITA' NEL BILANCIO 2015. DI STEFANO: "MANOVRE SPREGIUDICATE PRECEDENTE AMMINISTRAZIONE METTONO IN DIFFICOLTA' LA CITTA'"
La sezione regionale di controllo della Corte dei Conti, a seguito della procedura di deferimento, ha convocato un'adunanza, prevista per l'8 maggio, in cui il Comune dovrà argomentare in merito a numerose criticità sollevate sulla correttezza dei conti sul bilancio del 2015, legato alla precedente amministrazione guidata dall'ex sindaco del Pd Monica Chittò.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Il questore di Milano ha emesso due "Daspo urbani" nei confronti di due cittadine romene di etnia rom che si erano rese protagoniste di bivacchi e mendicità molesta a Sesto San Giovanni.

In particolare le due donne erano già state allontanate in più occasioni e hanno continuato, in modo reiterato, a presentarsi nei mezzanini della metropolitana. Una delle due era già stata allontanata 3 volte, con il primo intervento che risaliva ad agosto 2017, un mese dopo l'insediamento della nuova giunta comunale di Sesto San Giovanni. Con l'intervento del questore alle due donne è fatto divieto, rispettivamente per 4 e 2 mesi, di tornare nelle località citate. Le condizioni per l'emissione di un "daspo urbano" sono la pericolosità sociale e appunto la reiterazione delle azioni illecite.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Il Comune di Sesto San Giovanni apre un bando di mobilità volontaria per formare una graduatoria di agenti di polizia locale

- categoria C, da cui attingere nel corso del biennio 2018-2019.
I posti sono a tempo indeterminato e full time (36 ore alla settimana).

Per candidarsi c’è tempo fino alle ore 12 del 28 maggio 2018 e bisogna possedere questi requisiti:
- essere dipendenti, con rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato, di Enti Locali o altre Pubbliche

 Notizie da Sesto San Giovanni

Sesto San Giovanni, Tariffa unica dei trasporti qualcosa si muove " Forse "

Con delibera di giunta l'amministrazione comunale, in vista dell'incontro del 7 maggio 2018 con l'Ente di Bacino Città Metropolitana per la determinazione delle tariffe TPL e il riassetto delle linee, ha deciso le proprie linee di indirizzo per il trasporto locale a partire dal 2019 e per gli anni a seguire: in particolare l'obiettivo è ottenere il biglietto con la tariffa unitaria con il Comune di Milano (attraverso la riperimetrazione degli ambiti di progettazione) accorpando il Comune di Sesto San Giovanni (con eventuali altri comuni immediatamente confinanti al Comune di Milano) al fine di garantire coerenza tariffaria alla rete.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Il consiglio comunale ha approvato il nuovo regolamento per la concessione delle Benemerenze Civiche.

SESTO D'ORO, AL VIA LA RICERCA DEI PRIMI BENEMERITI

Si chiamerà “Sesto d'Oro” la benemerenza che ogni anno verrà concessa a 5 cittadini che si sono distinti per aver portato lustro alla città incrementandone il prestigio attraverso la loro attività o servendola con dedizione.
"Da anni la concessione delle benemerenze non seguiva più regole certe, – commenta il Sindaco Roberto Di Stefano – esisteva una vecchia delibera del 1962 che ormai veniva disattesa. Abbiamo voluto mettere ordine e ristabilire una corretta procedura per l'individuazione e la concessione di un riconoscimento così importante per la città".
"Abbiamo anche dato un nome ufficiale alla benemerenza: il Sesto d'Oro. “Sesto” è l'antico nome del compasso, strumento di precisione per tracciare circonferenze, così citato anche da Dante nel Canto XIX del Paradiso*, la medaglia, infatti, sarà circolare e recherà sul fronte lo stemma araldico del Comune".
Le Benemerenze verranno conferite con una pubblica cerimonia che si terrà durante le celebrazioni del Patrono San Giovanni.
Tutti potranno presentare proposte di candidature utilizzando il modulo pubblicato sul portale dell'ente.
Le candidature verranno vagliate dall'Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale, che rappresenta la componente eletta dalla città, integrato da un delegato del Sindaco, che rappresenta l'Amministrazione comunale.
Quest'anno, eccezionalmente, per poter conferire le Benemerenze in tempo per San Giovanni, il periodo di candidatura sarà di circa 30 giorni, dal momento dell'approvazione del Regolamento sino al 31 maggio 2018.

Informazioni aggiuntive