Notizie da Sesto San Giovanni

Siamo rimasti in tre, tre somari e tre briganti solo tre..............................
( Garinei / Giovannini )

La posiszione di Sesto nel Cuore.
Sesto San Giovanni, 23 Aprile 2018
La lista civica Sesto nel Cuore, il suo direttivo, Il Presidente dell’associazione, nonché i tre consiglieri comunali Sergio Valsecchi, Mario Molteni, il vicepresidente del Consiglio Marco Lanzoni e Angela Tittaferrante, viste le numerose dichiarazioni apparse sulla stampa locale e nazionale, ritengono opportuno precisare quanto segue:
Condividiamo quanto comunicato nei scorsi giorni da Gianpaolo Caponi e Angela Tittaferrante e le motivazioni delle loro dimissioni. La Lista Civica Sesto nel Cuore rinuncia a qualsiasi delega assessoriale nel governo della città e nessuno può e potrà arrogarsi il diritto e l’onore di rappresentarla.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Il 23 Giugno a Sesto grande enento: " electric run " per le vie della citttà.

L'amministrazione comunale comunica di aver approvato la realizzazione dell'evento "Electric Run" a Sesto San Giovanni. La corsa nelle vie della città si terrà il 23 giugno, dalle ore 20.30 all'una di notte, lungo un percorso di circa 5 km con partenza e arrivo nel tratto terminale di Via Fratelli Bandiera, in prossimità di Via Milanese con un giro che prevede l'attraversamento della città e una festa finale presso il campo sportivo Dordoni. "Electric Run" è la corsa più luminosa del mondo, un format che lega sport e divertimento che abbiamo visto già in importanti città internazionali. Si sviluppa su circa 5 km, durante la quale i partecipanti si muovono in un contesto di spettacolari giochi di luce, gonfiabili illuminati, telai con schermi, braccialetti fosforescenti e temi musicali differenti sino alla festa finale a conclusione del percorso, con dj e performers professionisti oltre a servizi di food & beverage. A ogni chilometro del percorso saranno presenti palchi atti a garantire la continua e costante diffusione musicale durante tutta la manifestazione. Sesto San Giovanni sarà l'unica tappa lombarda dell'evento.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Giovani Sestesi Paolo Vino: Sesto San Giovanni avrebbe bisogno di un Sindaco competente

Senza dubbio la notizia della settimana è stata la denuncia del sindaco che ha reso pubblica l'esistenza di un presunto “buco da 21 milioni di euro nei bilanci del Comune di Sesto San Giovanni”. Ha avuto il merito di catturare la scena e di azzittire il dibattito sulle dimissioni del Vicesindaco Gianpaolo Caponi e sulla debacle della coalizione di Centrodestra che ormai sta insieme con lo scotch e, secondo il dimissionario Caponi anche “con la compravendita di consiglieri comunali”. Ci limitiamo a riferire ciò che lui ha dichiarato, non avendone prova.
Appare piuttosto curioso che il Sindaco Roberto Di Stefano ricorra al buco di Bilancio ogniqualvolta si trovi politicamente in difficoltà. Lo aveva fatto anche a inizio legislatura e quando sembrava incapace di far approvare il rendiconto nell'autunno scorso.
Appare oltremodo incomprensibile che continui a piangere per i debiti e le povere casse del Comune, e poi non esiti a spendere e sprecare denaro per assumere consulenti personali e per portare a Sesto San Giovanni dipendenti di altri comuni che hanno legami politici con il suo partito e la sua coalizione. Tutte operazioni fatte con i soldi dei sestesi che dice di non avere. In compenso non è in grado di pagare i tagli dell'erba nei giardini pubblici e la pulizia delle discariche abusive. Chiude un nido e raddoppia i costi dei Servizi Sociali e per l'Infanzia.

 Notizie da Sesto San Giovanni

É l'ora dei parametri oggettuivi basta con gli annunci e i selfie.

In questi giorni il Sindaco e molti esponenti della maggioranza stanno denunciando in tutti gli angoli possibili dei social, e non solo, la presunta cattiva salute del bilancio del Comune di Sesto San Giovanni. In questo modo, in anticipo di qualche settimana, i riflettori sono puntati sul Conto Consuntivo 2017, che sarà oggetto di un prossimo Consiglio Comunale a maggio e che, stando alle grida manzoniane del primo cittadino, dovrebbe mettere nero su bianco il deficit del Comune.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

Evitiamo di far passare, Gianpaolo Caponi e Angela Tittaferrante come delle vittime, ma diciamo che era l’unica cosa giusta che potessero fare.
“Le dimissioni di Caponi sono l'epilogo - atteso - di un brutto capitolo della storia politica sestese. Il Polo Civico aveva illuso i sestesi di poter cambiare la città, ma poi ha ceduto alle lusinghe del potere, che lo hanno stritolato.

Ho letto sui social la parola -, e sentito parlare di - “coerenza”. Mi chiedo: quale? La coerenza di Caponi e delle Liste che lo hanno sostenuto è svanita il giorno in cui hanno scelto l’apparentamento con la destra di Di Stefano.

Penso a tutte le parole e agli stracci volati in campagna elettorale tra i due candidati, Caponi e Di Stefano, che non perdevano occasione per insultarsi. Ricordo pagine di giornali, manifesti, striscioni, e chissà che cos’altro, su quanto i Civici avevano messo in campo contro i partiti, e poi? Poi hanno scelto di apparentarsi con la Destra. Questa si chiama coerenza?
La coerenza sarebbe stata premiata se Caponi, dopo aver preso atto dell’ennesimo 3° posto dietro Centro-Destra e Centro-Sinistra, avesse lasciato libero il voto del suo elettorato. Invece, ha scelto la via più breve per arrivare al potere e ora ne paga le conseguenze. Peccato che, con il suo comportamento, ora faccia pagare un caro prezzo a tutta la città.

A conclusione, nel merito delle scelte del Capitano, del tradimento di chi gli ha voltato le spalle (nonostante fosse stato eletto in una lista che recava la dizione “Caponi Sindaco”), e di chi è tornato a far politica grazie ai voti dello stesso Caponi, nonostante ne fosse stata espulsa: sono eventi che riguardano interessi personali dei protagonisti e nulla hanno a che vedere con i cittadini.
Dunque c'è poco da rammaricarsi o da rattristarsi. C'è solo da arrabbiarsi con chi pensa di poter usare la città per pensare ai fatti propri”

Paolo Vino
Segretario Politico
Lista Civica Giovani Sestesi

 Notizie da Sesto San Giovanni

SESTO, MIRABELLI (PD): A qausi un anno dalle elezioni siamo ancora alla propaganda elettorale mentre la giunta è in pezzi.

“Pensavamo che il Sindaco di Sesto San Giovanni avesse convocato una conferenza stampa per spiegare le ragioni per cui a meno di un anno dalle elezioni si sono dimessi il vicesindaco e un assessore e una parte decisiva della sua coalizione l’ha abbandonato, costringendolo ad una maggioranza risicata. Invece sì è trattato solo dell’ennesimo tentativo di scaricare sul PD la propria incapacità amministrativa. Dopo quasi un anno siamo ancora alla propaganda mentre la giunta di Sesto è in pezzi”. Lo afferma il senatore PD Franco Mirabelli, eletto nel collegio di Sesto San Giovanni (Mi).

 Notizie da Sesto San Giovanni

Nicola Lombardo cittadinoPDPer il PD di Sesto il bilancio !: " Tutto regolare "

FALSO IN BILANCIO ? FALSO !!!

Con le sue dichiarazioni sul bilancio il sindaco Di Stefano cerca di sfruttare una questione tecnico-amministrativa per far dimenticare i guai della sua giunta.
Anche se La Corte dei Conti dovesse accogliere le osservazioni del Sindaco, non si certificherebbe alcun buco di bilancio ma un disavanzo esclusivamente tecnico
Il disavanzo di bilancio non dipende affatto da un “taroccamento”. E’ invece la conseguenza di una eventuale diversa interpretazione della normativa relativa al Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità, che hanno i Comuni. Un’interpretazione tecnica, senza colpa e senza dolo, che, è bene ricordarlo, ha riguardato anche numerosi altri Comuni italiani, tanto che la finanziaria 2018 ha ritenuto opportuno normare queste situazioni.

Impossibile non notare la curiosa coincidenza tra l’enfasi data dal sindaco Di Stefano alla questione e la crisi della giunta sestese, esplosa con le dimissioni dell’assessore Tittaferrante prima e del vicesindaco Caponi poi. La conferenza stampa convocata dal primo cittadino e i suoi toni sanno tanto di arma di distrazione di massa, per tentare di nascondere il vuoto di questo primo anno di giunta di centrodestra e le tensioni che la dilaniano dall’interno.

In grossa difficoltà Di Stefano prova oggi a fare l’unica cosa che gli riesce bene: fare campagna elettorale, questa volta cercando un appiglio in questioni tecniche. Gli ricordiamo che, nell’arrampicata chi sceglie un appiglio sbagliato rischia di cadere e farsi male.

PD Milano Metropolitana – PD Sesto San Giovanni

 Notizie da Sesto San Giovanni

Sesto San Giovanni: Scoperto un falso nel bilancio, buco di 21 milioni di euro.

E’ stata un'amarissima sorpresa quella che l’amministrazione comunale di Sesto San Giovanni ha trovato nello svolgimento delle operazioni di chiusura della gestione di esercizio 2017. Il rendiconto 2017 si chiude, infatti, con l’enorme disavanzo di € 13.241.801,81, oltre a quello già dichiarato nel 2015 di € 8.225.317,34 e per il quale fu deliberato, sempre nel 2015, un ripianamento in trent’anni per la cifra di € 304.641,39 all’anno. Questo Comune ha quindi un disavanzo complessivo di 21.467.119,15 euro.

Informazioni aggiuntive