Notizie da Sesto San Giovanni

Sabato 23 Giugno a Sesto: Electric RUN.

La giunta comunale ha definito gli ultimi aspetti burocratici legati all'Electric Run, la corsa di 5 km tra luci e musica che si terrà a Sesto San Giovanni sabato 23 giugno (unica tappa lombarda). E' una corsa che si tiene in numerose importanti città del mondo. Gli uffici comunali e gli organizzatori hanno anche definito il percorso definitivo. La partenza sarà da Via Fratelli Bandiera per poi continuare in Viale Casiraghi, Via Sacchetti, Via Adua, Via Giovanna d'Arco, Via Puricelli Guerra, Via Stoppani, Via Cavour, Via Dante, Piazza Petazzi, Via Garibaldi, Via Piave, Viale Marelli, Via Garibaldi, Via Rovani e arrivo in Piazza Oldrini. Il ritrovo sarà alle ore 20.00 in Via Fratelli Bandiera, all'altezza del Campo Dordoni.
Sono stati definiti anche tutti gli aspetti legati alla sicurezza dei partecipanti e degli incroci viabilistici. Per garantire il corretto svolgimento dell'evento ci saranno 24 uomini della Polizia Locale, 53 della Protezione Civile, 2 ambulanze, una tenda medica, una squadra medica che seguirà i partecipanti. La supervisione sulla sicurezza in generale è in capo all'autorità di pubblica sicurezza e nei prossimi giorni ci saranno altre riunioni operative in merito.
"Il lavoro di analisi dell'evento Electric Run - commenta l'assessore al Marketing Territoriale Maurizio Torresani - è stato frutto di un lungo approfondimento e di coordinamento tra uffici comunali, organizzatori e tutte le realtà coinvolte nell'evento. Stiamo lavorando per regalare alla città una serata diversa, di gioia e divertimento, intervenendo in tutti i particolari legati alla logistica, alla viabilità e alla sicurezza. Il percorso definitivo nasce dalla necessità di far vivere con questa corsa luminosa gran parte della città, riducendo al massimo i problemi sulle strade coinvolte. Siamo convinti che sarà un bell'evento, l'iniziativa clou di tutto il programma della Festa di San Giovanni"

 Notizie da Sesto San Giovanni

A Sesto San Giovanni la multa si può pagare con l’app Municipium

Il Comune di Sesto San Giovanni ha deciso di dotarsi di una modalità di pagamento delle multe via app tramite smartphone: si tratta di un servizio sviluppato da Municipium, la prima applicazione offrire sul territorio nazionale questo servizio direttamente tramite smartphone che il Comune di Sesto San Giovanni utilizza già da qualche mese per le segnalazioni e le informazioni dall’istituzione ai cittadini.

I cittadini di Sesto San Giovanni e tutti coloro che transitano per il Comune potranno da domani pagare le multe attraverso l’applicazione. Il pagamento per il cittadino avviene in modo semplice e sicuro tramite carta di credito oppure tramite account PayPal. I vantaggi saranno numerosi sia per il cittadino sia per l’amministrazione: si velocizzeranno i pagamenti entro la soglia dei cinque giorni e diminuiranno le dispendiose attività di notifica oltre ai tempi per i pagamenti.

"Sono personalmente felice di poter aggiungere un altro tassello di innovazione al servizio dell’amministrazione, le novità sulla trasparenza – commenta l’assessore al bilancio e all’ICT Nicoletta Pini - sono perfettamente in linea con la nostre politiche di snellimento delle procedure di accesso dei cittadini agli atti delle PA. La digitalizzazione e la conseguente semplificazione dei processi oggi più che mai a Sesto San Giovanni sono diventate una necessità e Municipium risponde ai nostri obiettivi di implementazione e sviluppo"

Marco Anderle, A.D. di Municipium, è soddisfatto del percorso intrapreso fino ad oggi e del successo riportato, e si dichiara ““felice di poter aggiungere un altro tassello di innovazione al servizio delle amministrazioni italiane; soprattutto oggi, anche alla luce delle recenti riforme sulla trasparenza e per l’accesso libero dei cittadini agli atti delle PA, la digitalizzazione e la conseguente semplificazione dei processi sono una necessità, che Municipium non perde mai di vista nel suo percorso di implementazione e sviluppo”.

 Notizie da Sesto San Giovanni

La giunta comunale ha deliberato l'intitolazione a Oriana Fallaci del giardino posto tra le vie Italia, Guerra e Manzoni.

"Abbiamo voluto - commenta Roberto Di Stefano, Sindaco di Sesto San Giovanni - intitolare quest'area della nostra città alla Fallaci per ricordare una grandissima giornalista e scrittrice italiana. Oriana Fallaci ha onorato il nostro Paese con i suoi libri e i suoi reportage. E' stata inoltre lungimirante nel descrivere, in contrasto con il buonismo imperante, la minaccia del fondamentalismo islamico e la debolezza dell'Occidente nell'approccio verso l'estremismo. Ha difeso, con forza e passione, i nostri valori, le nostre tradizioni, la nostra cultura, la nostra identità. Rappresenta una figura, con le sue idee, le sue critiche e le sue prese di posizione, costantemente attuale in un'epoca di pericoli terroristici.
E' un onore poter dare uno spazio nella nostra città a una donna che ha dimostrato grande coraggio nella sua professione e nella sua vita. La Fallaci è stata una grande protagonista, dalle interviste ai grandi della Terra fino alle inchieste direttamente sui campi di guerra, della storia recente e per questo abbiamo voluto intitolarle un'area verde in città"

 Notizie da Sesto San Giovanni

Le regole valgono solamente per i cittadini e non per chi ci governa

Il sindaco chiede decoro per la città, gli assessori e i presidenti di commissioni affiggono irregolarmente le locandine comunali. Le regole valgono solamente per i cittadini e non per chi ci governa

Se un commerciante intende affigge una locandina all'esterno del suo negozio deve inoltrare on line una domanda all’ufficio comunale preposto allegando un progetto. Deve poi attendere la conferma degli uffici comunali, prima di recarsi alla Do.Gre, l'ufficio Pubbliche affissioni per pagare la tassa comunale.
E' una questione di ordine e di decoro, oltre che di “guadagno” per le casse comunali. Infatti, chi non rispetta le regole viene perseguito dai vigili e multato.
Oggi, passeggiando per le vie di Sesto San Giovanni ho notato una locandina che riportava lo stemma del Comune affissa ai muri della città.
Per il vero non si trovava negli appositi spazi d’affissione, ma affissa con lo scotch su muri di palazzi privati, accanto alle vetrine di attività commerciali. Sulle locandine si leggono i nomi di presidenti di commissioni, consiglieri e assessori che figurano tra gli organizzatori e relatori di un incontro pubblico programmato in un oratorio del quartiere Rondinella. Una serata pubblica nella quale gli amministratori pubblici intendono parlare con i cittadini.
Mi domando: avranno fatto la trafila che noi commercianti dobbiamo fare per affiggere quelle locandine? Ma soprattutto mi domando come si possa pretendere dai cittadini decoro e ordine, quando i primi a non rispettare le regole sono sindaco, assessori e consiglieri comunali.
Non voglio pensare che proprio il Comune abbia effettuato un’affissione abusiva…..chiederò alla Do.Gre o meglio ancora chiederò ai vigili se quelle affissioni sono regolarmente autorizzate. In ogni caso questa è la poca considerazione che i nostri amministratori hanno della città in cui viviamo.

Paolo Vino
Presidente Assocommercio
Associazione a tutela del commercio di vicinato

 Notizie da Sesto San Giovanni

Molti selfie per nulla: un anno di ordinarie bugie

A un anno dall'insediamento della Giunta Di Stefano, facciamo il punto su quanto, al di là dei selfie propagandistici e dei proclami ad effetto sbandierati sui social, è stato realmente fatto e quante delle promesse elettorali sono state realmente mantenute.
Una serata aperta a tutti i cittadini e le cittadine di Sesto che vogliono sapere la realtà dei fatti, narrata in modo piacevole e non propagandistico, ma supportata da dati e fatti inconfutabili. Mark Twain amava dire " Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora allacciando le scarpe", noi, con la nostra iniziativa "Molti selfie per nulla: un anno di ordinarie bugie" cerchiamo di far recuperare alla verità il tempo impiegato ad allacciarsi le scarpe, senza fake news montate ad arte e, soprattutto, senza alcun intento propagandistico. Vi aspettiamo mercoledì 13 giugno, alle 20,45, allo Spazio contemporaneo "Carlo Talamucci" in Via Dante,6, per scoprire come stanno andando le cose nella nostra Sesto. Solo la verità, niente altro che la verità.

 

 

 

PD Sesto San Giovanni

 Notizie da Sesto San Giovanni

Continua la raccolta firme per intitolare una via della nostra città all’On. Giovanni Bianchi.

Nel pomeriggio di mercoledì 13 e di giovedì 14 giugno, a partire dalle ore 17.30, la Lista Civica Giovani Sestesi sarà presente con un proprio gazebo in Largo Lamarmora.
Lo scorso 25 gennaio la Lista Civica Giovani Sestesi ha organizzato un convegno presso la sala affreschi di Villa Visconti D’Aragona dal titolo “L’eredità di Giovanni Bianchi” e proprio in quell’occasione è stata proposta l’idea di intitolare una via di Sesto San Giovanni a Giovanni Bianchi, proposta lanciata dal tavolo dei relatori e raccolta immediatamente dal direttivo.
L’intitolazione di una via, avviene normalmente dopo il 10° anniversario dalla scomparsa della persona, ma se si riuscisse ad ottenere un grosso numero di firme la proposta potrebbe essere valutata dal Prefetto.
Ricordiamo a coloro che volessero dare la loro firma, per l’intitolazione della via all’On. Bianchi, di presentarsi al gazebo muniti di carta d’identità o Patente.

 

 

Il Direttivo
Lista Civica Giovani Sestesi

 Notizie da Sesto San Giovanni

Sesto San Giovanni - Cortile Villa Visconti d’Aragona, via Dante 6

Lunedì 18 giugno 2018 ore 21.00

La Biblioteca Civica di Sesto San Giovanni, in collaborazione con la Libreria Tarantola e con il contributo di BCC Banca di Credito Cooperativo di Milano,, Lions Club Sesto San Giovanni Host, Galleria Campari, Università della terza età, Sestoproloco, il fiorista Pinto, la pasticceria Croissant d’or e l’Hotel Barone di Sassj presenta la 66a edizione del

 Notizie da Sesto San Giovanni

Il Consiglio di Stato ha deciso: a Dussmann Service l’appalto delle mense scolastiche di Sesto San Giovanni

A partire da settembre, con la riapertura delle scuole, tirerà una nuova aria nelle mense scolastiche di Sesto San Giovanni. La recente sentenza del Consiglio di Stato, infatti, ha confermato la valutazione positiva dell’offerta di Dussmann Service, in linea con il Capitolato di Gara.
Tra i fattori premianti del Capitolato di Gara Dussmann spicca il piano di approvvigionamento dei pasti che privilegia l’utilizzo di prodotti BIO, DOP, IGP, a filiera corta, nonché di prodotti tipici e tradizionali. Si aggiunga anche la proposta di progetti di educazione alimentare per gli alunni e di recupero delle eccedenze alimentari per finalità sociali, sempre nel segno della riduzione degli impatti ambientali e dei consumi energetici.

Informazioni aggiuntive