Notizie da Sesto San Giovanni

Fuori dal FuoriSalone

Nella cornice dello Spazio MIL di via Granelli 1 è stata presentato stamattina "Fuori dal FuoriSalone" che per 3 giorni fino a sabato (dalle 10.00 alle 22.00 con orario continuato e ingresso libero): prevede la possibilità di vedere 3 importanti allestimenti:

-> Le 13 sedie di Leonardo: la mostra reinterpreta un'opera d'arte emblematica, "L'ultima cena" di Leonardo da Vinci, provando per una volta a guardare "oltre" quella scena tante volte rappresentata. 13 giovani designer sono stati invitati ad intuire, e a tratteggiare con il dovuto rispetto, le 13 sedie che accoglievano gli apostoli e Gesù, dando la loro rappresentazione per quelle sedute così simboliche. 13 artigiani hanno poi reso concrete le loro idee.

-> Car design: in mostra alcune vetture, esempi di come il disegno applicato all'industria abbia saputo generare icone della modernità. Il disegno dell'automobile e della motocicletta ha, da sempre, intercettato le tematiche della tecnica della produzione in serie, della ricerca della forma, coniugandole nel progetto e nella produzione di oggetti iconici della modernità.

-> Design a Sesto: una finestra aperta sulle scuole di design. In mostra 40 progetti degli studenti del laboratorio di sintesi in "product design" del Politecnico di Milano.

"Siamo orgogliosi di presentare queste iniziative a Sesto San Giovanni - commenta l'assessore al marketing territoriale - in occasione del Salone del Mobile. E' un evento sul nostro territorio con una rilevanza non solo locale ma capace di attrarre visitatori da altre città. La collaborazione con enti e partner ha consentito di offrire 3 importanti mostre, all'interno dello Spazio MIL, in grado di avvicinare appassionati e curiosi interessati alle nuove tendenze del design"

L'evento è patrocinato dal Consiglio Regionale della Lombardia ed è stato reso possibile grazie alla collaborazione di Politecnico di Milano, Confartigianato Milano Monza & Brianza, Magni&Carnevale Motors, La Repubblica del Design e il contributo di Confcommercio, Peduzzi e McDonald's.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Gianpaolo Pietra SestodemocraticaBiglietto unico.

Finalmente con l’approvazione della proposta del nuovo piano tariffario per il trasporto pubblico di bacino si giunge ad una tariffazione più equa nella città metropolitana e si procede, in un importantissimo e strategico settore, nella politica di costruzione vera della Città Metropolitana, si fanno grandi passi in avanti nell’impegno per l’ambiente e il contrasto all’inquinamento prodotto dal traffico privato.
La prima fase partirà dal luglio di quest’anno e costituirà la base per lo sviluppo di una politica di incentivazione dell’utilizzo dei mezzi pubblici.
Da tempo avevamo sollecitato anche scrivendo al Sindaco Metropolitano una nuova modulazione e integrazione del costo del biglietto che ponesse fine ad una ingiustificata penalizzazione nei confronti di lavoratori e studenti dei comuni dell’area metropolitana e accogliamo con favore la decisione presa dall’Agenzia di bacino, un passo avanti per una seria omogeinizzazione della Città Metropolitana, per le esigenze di chi utilizza i mezzi pubblici per recarsi sul posto di lavoro e di studio, per lo sviluppo di una politica attenta e volta alla improrogabilità di una svolta decisamente ambientalista.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Roberto Di Stefano FILa Polizia Locale di Sesto San Giovanni ha diffuso la relazione sui dati delle attività dei primi 3 mesi del 2019.

Per quanto riguarda le attività di sicurezza sono state denunciate all'autorità giudiziaria 54 persone mentre sono state arrestate e sottoposte a fermo 15 persone.
La tendenza di interventi nelle denunce e negli arresti è sicuramente positiva se si considera che, per esempio, in tutto il 2016 (con la precedente amministrazione) c’erano stati, in operazioni della Polizia Locale, solo 3 arresti e 60 denunciati.
Si conferma un impegno costante sul territorio, in risposta alle segnalazioni legate alla sicurezza urbana, con numerosi interventi nelle strade.
Ad oggi sono 59 gli allontanamenti o mini Daspo emessi dalla Polizia Locale nel 2019 mentre la somma totale, da inizio mandato, raggiunge la quota di 433 allontanamenti.
Per quanto riguarda la sicurezza stradale, grazie ai nuovi strumenti, sono stati 71 i sequestri per assicurazioni scadute, 145 i verbali per revisione scaduta.
Continuano inoltre i pattuglioni serali: nell’ultimo, effettuato venerdì sera, sono stati fatti controlli in via Carducci, Milanese (controllo per il contrasto alla prostituzione), nei Giardino Villa Torretta per esposto, Piazza IV Novembre, Via Risorgimento 113 (attività commerciale rumorosa), via Villa per schiamazzi, mezzanini delle fermate MM1.
Sono stati eseguiti 17 verbali di cui 5 per violazioni al Codice della Strada e 12 al Regolamento della Polizia Urbana, di cui 8 per consumo bevande alcoliche in luoghi pubblici e 4 per prostituzione con relativi 12 ordini di allontanamento.
Sono stati controllati 75 veicoli e identificate 150 persone.
"Sono dati positivi - commentano il Sindaco e l'Assessore alla Sicurezza - e non possiamo che ringraziare la Polizia Locale per l'efficienza e professionalità che dimostrano ogni giorno. Siamo soddisfatti che i cittadini possano apprezzare la presenza sul territorio della Polizia Locale, sempre più protagonista anche in ambito di sicurezza urbana"

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Trasformazione inceneritore di Sesto: valutare tutte le alternative con un processo partecipato.

TRASFORMAZIONE INCENERITORE DI SESTO, EVI (M5S): VALUTARE TUTTE LE ALTERNATIVE CON UN REALE E TRASPARENTE PROCESSO DI PARTECIPAZIONE

“Il futuro dell’inceneritore di Sesto San Giovanni rappresenta una questione di importanza fondamentale per il nostro territorio, che deve risolversi grazie ad un processo trasparente di reale partecipazione che coinvolga la cittadinanza in modo concreto e punti al superamento definitivo dell’incenerimento di qualsiasi rifiuto”, dichiara Eleonora Evi, eurodeputata del Movimento 5 Stelle.

“Dopo essermi consultata con il gruppo di Sesto San Giovanni, ho presentato alcune interrogazioni alla Commissione europea per accendere anche il faro dell’Europa su questo progetto ed assicurare che qualsiasi operazione sia in linea con le norme ambientali europee e la promozione dell’economia circolare, oltre che con gli orientamenti già espressi dal Consiglio regionale sulla dismissione di tutti gli inceneritori”, annuncia l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

“Purtroppo ad oggi - continua Evi - ai cittadini è stato presentato un solo progetto e la definitiva dismissione dell’impianto non risulta sul tavolo. Quest’opera sembra quindi rispondere più all’interesse di CAP che a quello del territorio.
Ci adopereremo, con tutti gli strumenti a nostra disposizione, affinché qualsiasi decisione avvenga soltanto al seguito di una consultazione veramente trasparente e ricada su processi e tecnologie che consentano il più alto livello di tutela della salute dei nostri concittadini e dell’ambiente in cui vivono”.

“Solo abbandonando definitivamente gli inceneritori, riusciremo a fare crescere di più la raccolta differenziata di qualità e sviluppare sistemi di recupero, riciclo e riuso dei rifiuti che portano benefici all’ambiente e molti nuovi posti di lavoro. In ogni caso, un progetto che preveda, per almeno altri 40 anni, di produrre emissioni sul nostro territorio non può vederci favorevoli”, conclude Evi.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

L’impegno per la pace

Domani Mercoledì 10 Aprile alle ore 21.00 presso il teatro Vittoria a SESTO San Giovanni (Via Monte San Michele 150, MMSestoMarelli), le comunità cristiana e musulmana di Sesto San Giovanni sottoscriveranno congiuntamente il “DOCUMENTO SULLA FRATELLANZA UMANA, PER LA PACE MONDIALE E LA CONVIVENZA COMUNE”. Il documento è un testo di portata storica per i contenuti ed il reciproco impegno delle due religioni; e’ stato firmato da Papa Francesco e dal Grande Imam di Al Azhar a Febbraio 2019 nel corso della visita pontificia negli Emirati Arabi.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Roberta Perego Capogruppo PDLa fondazione è fumo negli occhi

Il Sindaco mette a rischio tutto il WELFARE cittadino.

Bambini, disabili, famiglie, lavoratori e pensionati sestesi sono tutti coinvolti dalla manovra politica di Di Stefano: creare una fondazione per gestire i servizi dagli 0 ai 99 anni, senza nessun tipo di competenze specifiche e con una gestione confusa, tutto fumo negli occhi.

Roberto Di Stefano ha deciso di aumentare tasse e tariffe per tutti i sestesi e di tagliare di 1,2 milioni le risorse per il sociale, portando così ad avere meno diritti e meno tutele per tutta la comunità e gravando sulle situazioni più fragili e critiche. Sulle spalle dei lavoratori e delle famiglie viene scaricato il costo delle scelte politiche del Sindaco. Ma oltre al danno la beffa: non solo aumentano al massimo le tasse, 9 milioni in più all'anno, ma come sempre si nasconde dietro ad artifici tecnici e paroloni per eludere le proprie responsabilità politiche e nascondere le proprie incapacità amministrative.

Questa maggioranza si è abbattuta sui servizi educativi: i primi a passare ad una diversa gestione saranno infatti due nidi il BOCCACCIO e il TONALE, dopo che lo scorso anno era già stato chiuso il XX SETTEMBRE ed esternalizzato Piccoli e Grandi. Il Sindaco si è quindi rimangiato la promessa elettorale firmata prima del ballottaggio e con questi atti dimostra di voler condannare la qualità dei servizi educativi.

Oramai è chiaro: a Di Stefano non interessano le eccellenze della nostra città, per questo sta creando frettolosamente un ente che fatto così rischia di essere un carrozzone, mimando malamente esperienze fatte in altri contesti ma che nulla hanno a che vedere con la situazione di Sesto. Non c’è nessuna emergenza: si tratta di pura e semplice volontà politica. Come può un ente costituito in poche settimane mantenere gli standard qualitativi con personale assunto senza concorso e pagato poco e contemporaneamente gestire servizi per bambini, disabili ed anziani?

Il Partito Democratico ritiene che la forma nella quale i servizi possano essere funzionali e funzionanti per Sesto è che essi siano integrati in un percorso che tenga conto della storia e della qualità prestigiose degli stessi in città e delle necessità in continuo mutamento dei bisogni dei nostri concittadini. Per questo rigettiamo con forza sia il metodo che il merito della fondazione e chiediamo che l’approvazione della stessa sia rinviata, che vengano aperti tavoli di confronto sulle necessità dei cittadini sestesi e sulle modalità di gestione dei servizi con tutte le opposizioni politiche, le associazioni coinvolte, i comitati presenti in città, il terzo settore, le rappresentanze sindacali dei lavoratori e dei pensionati. Poiché solo attraverso una grande partecipazione si potranno fare passi avanti e non clamorosi passi falsi.

Nicola Lombardo
Segretario Cittadino Partito Democratico Sesto S. Giovanni

Roberta Perego
Capogruppo PD Consiglio Comunale

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Fratelli d'Italia chiama tutti al Lingotto.

Saranno ben 5 i delegati sestesi alla conferenza programmatica di Torino,che si svolgerà il 13-14 Aprile al Lingotto.
Oltre ai delegati di diritto, Michele Russo (Assemblea nazionale) e Antonio Lamiranda (assessore comunale),sono stati eletti dagli iscritti della provincia di Milano anche 3 membri del direttivo; Monica Ramaroli,Rocco Lamberti e Stefania Pintonato.La kermesse vedrà anche la presentazione delle liste dei candidati per le Elezioni Europee di tutti i collegi italiana,alla presenza del leader della Destra italiana Giorgia Meloni.

Contestualmente sul territorio si terrà l'ottavo ed ultimo presidio nei quartieri periferici per ascoltare le richieste dei cittadini.
Si terrà al rione Vittoria domenica 14 Aprile nella piazzetta della chiesa del Ss.Redentore.

FDI Sesto San Giovanni

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

In Fototeca a Sesto San Giovanni quarto appuntamento con i grandi nomi della fotografia
per una ricca programmazione che proseguirà fino all'estate.

Sabato 6 aprile 2019 ore 18

Fototeca Civica Nazionale "Tranquillo Casiraghi" - Biblioteca "Pietro L. Cadioli" - Villa Visconti d'Aragona - via Dante 6 - Sesto San Giovanni - MM1 Sesto Rondò

Inaugurazione della mostra di Mario Stellatelli

Viraggi

Queste di Mario Stellatelli sono opere di una semplicità astrale, antitesi descrittiva di una fotografìa in apparenza semplice, in realtà architettata su complicate quanto perfette regole geometriche.
I soggetti sono “estratti” dalla banalità quotidiana, certamente “poveri” ma intuiti e rappresentati in una geniale, quasi metafìsica, concettualità spaziale con dolcissime nuances cromatiche che riproducono per “assonanza” il reale in una delicatissima, affascinante, continua astrazione.
Appare evidente una costante, paziente ricerca tecnica ed espressiva. La carta da stampa diventa banco di lavoro, crogiuolo, marmo, tela, sotto le mani di Stellatelli che ne conosce mille possibilità occulte, mille risposte, che intravede mille soluzioni a sua disposizione e sa poi scegliere sempre la migliore.
Dalla presentazione di Carmelo Coco Dalle Molle nel libro “Viraggi 1985 – 1995”

La mostra rimarrà aperta fino al 27 aprile 2019

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Informazioni aggiuntive