Notizie da Sesto San Giovanni

Comune di Sesto lancia il bando per i servizi di politiche attive.

COMUNE SESTO LANCIA BANDO PER I SERVIZI DI POLITICHE ATTIVE DEL LAVORODI STEFANO: “AIUTARE I SESTESI IN DIFFICOLTA' CON FONDI RICONOSCIUTI SOLO A INSERIMENTO EFFETTUATO”

Nell'ottica di essere particolarmente attenti alle esigenze dei cittadini in situazione di difficoltà lavorativa o svantaggio socio-economico il Comune di Sesto San Giovanni propone un programma di politiche attive del lavoro attraverso strumenti innovativi tesi ad incentivare l'occupazione in modo intelligente, sostenibile e solidale anche attraverso un percorso informativo e di orientamento al lavoro.

 Notizie da Sesto San Giovanni

ATM, Di Stefano: Siamo contrari all'aumento del biglietto, torniamo a parlare di tariffa unica.

"Leggo che il sindaco di Milano conferma l'aumento del biglietto Atm dall'anno prossimo. Una scelta che ci vede contrari: l'aumento del biglietto - commenta Roberto Di Stefano, Sindaco di Sesto San Giovanni - andrebbe a penalizzare chi vive o lavora nei comuni intorno a Milano che già adesso pagano di più rispetto ai milanesi. Inoltre un aumento del biglietto avrebbe ripercussioni anche sugli abbonamenti per pensionati e studenti. Invito il sindaco Sala a ragionare anche come sindaco della città metropolitana visto che in questi mesi tanti comuni hanno sollecitato una modifica delle tariffazioni, andando verso un sistema di tariffa unica o di costo del biglietto legato al percorso effettuato. Non solo non ci sono novità da questo lato ma si prefigura un aumento del biglietto Atm, senza che i comuni della città metropolitana siano stati contattati. I sestesi sono stanchi di essere trattati come cittadini di serie B nelle tariffe e allo stesso tempo auspicano un ripensamento sugli aumenti previsti. Invito l'azienda e le parti in causa a discutere con gli altri sindaci perchè è francamente inaccettabile subire scelte unilaterali e rimanere spettatori di fronte a nuovi aumenti, incomprensibili agli occhi dei cittadini"

 Notizie da Sesto San Giovanni

Sesto riqualificate le aiuole del centro città.

In queste ore si stanno completando i lavori nelle aree verdi ai lati di Via Cesare da Sesto che vengono riqualificate grazie ai privati che hanno creduto nel progetto "Bene Comune". Bene Comune è l'iniziativa del Comune di Sesto San Giovanni, il cui obiettivo è valorizzare le aree verdi della nostra città. Privati, imprese, cittadini, commercianti, volontari e aziende possono prendersi cura della nostra città, adottando o sponsorizzando un'area verde, un'aiuola, una rotatoria, una fioriera, un gioco per bambini, un arredo.

L'amministrazione comunale punta molto sul supporto dei privati e intende valorizzare le aree verdi, puntando a un maggior decoro urbano nell'ottica di rendere Sesto San Giovanni più bella e gradevole. Per questo intervento si ringraziano ovviamente i finanziatori e il Presidente del Consiglio comunale Giovanni Fiorino per aver trovato gli sponsor e seguito i lavori di realizzazione delle nuove aiuole.

Per informazioni su Bene Comune:

 

 Notizie da Sesto San Giovanni

Scompare Velentino Majetta
L'amministrazione comunale esprime il proprio cordoglio per la morte di Valentino Mejetta, già consigliere comunale, assessore e vicesindaco a Sesto San Giovanni, assessore provinciale tra gli anni ottanta e novanta oltre a essere stato un noto e stimato giornalista. La giunta esprime la propria vicinanza alla famiglia di Mejetta. Valentino Mejetta è stato un protagonista della politica sestese, figura di riferimento ed esempio di passione civile per tutta la città.
Le esequie si svolgeranno in forma civile giovedì 29 marzo alle ore 14,30 nell'atrio del palazzetto comunale, come concordato con la famiglia

 Notizie da Sesto San Giovanni

Aree ex Falck UCPI Concordia T5 definite le prescrizioni planivolumetriche della struttura.

La Giunta ha approvato la versione definitiva della nuova piazza “Vasche Pompei” e del rendering/planivolumetrico di rifunzionalizzazione dell’edificio noto con la sigla T5. Con questa delibera cominciano ad emergere le risultanze del grande lavoro intrapreso dall’Amministrazione Di Stefano di differenziazione e revisione dei progetti urbanistici assunti dalla precedente amministrazione di centro sinistra.
E’ stata finalmente garantita la completa leggibilità del T5 sia verso la piazza “vasche Pompei” che verso il fronte Parco Urbano, aspetti che non erano sufficientemente garantiti dalle precedenti scelte dell’amministrazione di centrosinistra.
Questa delibera prescrittiva è un ulteriore passo avanti verso l’apertura del cantiere comparto “Concordia” che salvo intoppi bonifiche avverrà materialmente entro la fine dell’anno corrente.
"E' una delibera importante - commenta l'assessore all'urbanistica Antonio Lamiranda - che segna la svolta nel modo di approcciare l'urbanistica a Sesto. Non ci sono imposizioni dall'alto ma la costruzione di un disegno comune che tiene conto degli interessi privati e quelli pubblici. In questi mesi i ragazzi dell'urbanistica sono stati fantastici proponendo al l'operatore una serie di modifiche motivate che non potevano non essere recepite. Non possiamo o vogliamo stravolgere il PII Falck perché ormai non ci sono più i tempi ma su quello vigente incideremo molto nel prossimo futuro dimostrando come si possano sempre governare i processi di trasformazione della città anche quando apparentemente sembra tutto impossibile. Questo primo passo di valorizzazione del T5 e' la prova tangibile della direzione presa dall'amministrazione Di Stefano"

 Notizie da Sesto San Giovanni

Paolo Vino: Approvato un Bilancio senza lode e senza gloria.

In molti in questi giorni stanno criticando il Bilancio Comunale approvato dal consiglio comunale nella serata di mercoledì.
Si tratta del primo Bilancio della Giunta dei sindaci Di Stefano e Caponi, che la scorsa estate, annunciando il loro matrimonio, avevano promesso di fare scintille e di trasformare la città.
In verità si tratta di un bilancio senza infamia e senza lode. Una lista di conti che non affronta in modo serio nemmeno uno dei problemi della città e non mette in campo nemmeno un'idea per il futuro.
Il clou di questo bilancio è legato a una sola operazione semplice quanto efficace: togliere un paio di milioni ai capitoli del sociale per spostarli ai capitoli delle manutenzioni.
Di Stefano ha deciso abilmente di togliere ai poveri e ai bisognosi, per accontentare quel ceto medio che protesta sulle pagine facebook (di proprietà del suo delfino Marco Lanzoni) e che vota centrodestra.
Una cosa emerge in modo chiaro dai conti: la fine del matrimonio tra il sindaco Di Stefano e il quasi sindaco Caponi. Quest'ultimo, sempre più insofferente, è stato visto in consiglio comunale solamente per recitare un discorso che somigliava più a una preghiera rivolta al suo ex. Un appello a rimanere insieme. Una predica per riaffermare fedeltà e lealtà “fino a che morte non ci separi”.
Il suo verdetto, Di Stefano in realtà pare averlo già pronunciato e non è bonario: in occasione della discussione del Bilancio ha affidato al suo assessore Pini il compito di illustrare le opere pubbliche (delega di Caponi) che verranno finanziate con il nuovo bilancio.
Uno smacco chiaro e trasparente che racconta la fine dell'amore e che lascia intendere, semmai, una convivenza in stanze separate, almeno fino a quando Sesto nel Cuore e l'ormai ex Polo Civico, non imploderanno da soli.
Lo dicono i numeri e si sa... i numeri non mentono mai.

Paolo Vino
Segretario Politico
Lista Civica Giovani Sestesi

 Notizie da Sesto San Giovanni

Sesto cerca due assunzioni nelle categorie protette.

Il Comune di Sesto San Giovanni cerca 2 persone appartenenti alle categorie protette da assumere a tempo indeterminato e full time (36 ore alla settimana).
I posti disponibili sono uno in Biblioteca e l’altro all’URP – Ufficio Relazione col Pubblico.
Per candidarsi c’è tempo fino al 20 aprile e bisogna possedere questi requisiti minimi:
• appartenere alle categorie protette (legge n. 68/99) con certificazione che attesta un’invalidità maggiore del 45% (almeno 46%)
• possedere un diploma di maturità
Chi è interessato può visionare l’annuncio sul sito http://www.sestosg.net/lucisu/dettaglio/,6156, leggere tutti i requisiti necessari e proporre la propria candidatura, compilando la maschera con i dati e allegando il curriculum vitae. E’ possibile candidarsi solo in questo modo.
Per l’inserimento lavorativo delle persone appartenenti alle categorie protette il Comune ha stipulato una convenzione con Città Metropolitana e si avvale della collaborazione con il Centro per l’Impiego.
“Mi auguro” dichiara il Sindaco Roberto Di Stefano, “che i cittadini e le cittadine che hanno i requisiti partecipino numerosi e possano cogliere questa bella opportunità per dare il loro contributo alla nostra Città”.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Cities Challenge, Sesto San Giovanni vince la votazione pubblica.

Sesto San Giovanni ha vinto la votazione pubblica del Cities Challenge, la prima competizione che premia la capacità imprenditoriale di una città e del suo ecosistema. L’obiettivo della sfida è quello di stimolare le città ad orientarsi verso l’imprenditorialità, favorendo la creazione ed attuazione di azioni capaci di creare valore per la città, ad esempio: generare nuove idee imprenditoriali, innovare le esistenti, attrarre persone e capitali dall’esterno.
Grazie ai voti dei sestesi Sesto San Giovanni ha battuto in questa fase Pesaro, Padova, Monza, Reggio Emilia e altre città. Ora il contest prevede una presentazione della città, il 26 marzo, di fronte ad una giuria, appositamente nominata dalla società organizzatrice, con l’obiettivo di dimostrare l’importanza e la struttura dell’ecosistema imprenditoriale della propria città.
"Esprimo grande soddisfazione per il sostegno dei sestesi - commenta Maurizio Torresani, assessore al Commercio e al Marketing Territoriale - che ci hanno consentito di vincere la fase pubblica nel confronto con tante altre città italiane. Sarà per me un onore andare a Roma a illustrare i punti di forza del sistema imprenditoriale e le prospettive di sviluppo di Sesto San Giovanni, con l'obiettivo di far conoscere in maniera approfondità la nostra città, favorendo la creazione ed attuazione di azioni capaci di creare valore per Sesto"

Informazioni aggiuntive