Notizie da Sesto San Giovanni

Mancano soldi accolte però tutte le domande dei centri estivi anche se chiudono Carlo Marx e Marzabotto.

Il Sindaco Di Stefano, l’Assessora al Bilancio Pini e quella ai servizi sociali Pizzocchera assieme a tutta l’amministrazione mentre annunciano trionfalmente di aver accolto tutte le iscrizioni dei bambini ai Centri Estivi fanno sapere che quest’anno non ci saranno più i due centri di via Carlo Marx e di via Marzabotto confermando la politica dei tagli ai servizi che da subito ha caratterizzato la Giunta a trazione leghista.
Come niente fosse con un semplice colpo di spugna si priva una parte della città di un servizio e si priva la parte più periferica, più lontana dai Centri superstiti.
E’ evidente la volontà politica di effettuare tagli e di diminuire i servizi per la cittadinanza ed è assolutamente odioso che si colpisca quella zona della città, quella stessa zona che in campagna elettorale Di Stefano prometteva di avere a cuore con le sue battaglie per gli attraversamenti pedonali in viale Edison, con il suo presenzialismo tra quei condomini.
Ancora una volta nessun confronto con la cittadinanza che come sempre a pochi giorni dalla partenza del servizio scopre che questo oltre ad essere più caro, è stato pesantemente mutilato.
Sappiamo già che se incalzati su queste chiusure le risposte che forniranno si richiameranno alla situazione finanziaria del Comune, al “buco”, ma sappiamo bene che il vero baratro è tutto nella loro pervicace volontà di smantellare pezzo dopo pezzo i servizi che da sempre la Città è riuscita ad offrire.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Il Comune cerca " rilevatori statistici "

E' aperto fino al 15 giugno un bando del Comune di Sesto San Giovanni per la ricerca di persone idonee a diventare rilevatori statistici. I requisiti minimi sono: avere 18 anni e un diploma, avere un'ottima conoscenza della lingua italiana, parlata e scritta, sapere usare computer, tablet, internet e posta elettronica e non avere un lavoro stabile.

La graduatoria rimarrà valida per i prossimi 4 anni, l'impegno lavorativo sarà concentrato da ottobre a dicembre (dal 2018 al 2021).
Per i requisiti completi, il compenso e le informazioni per partecipare si rimanda al seguente link

 Notizie da Sesto San Giovanni

Chi ha paura di Bettino Craxi a Sesto San Giovanni ?

Giulio Andreotti diceva: “a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca!”.
Ancora una volta, la targa di via di Bettino Craxi è stata vandalizzata, questa volta colorata con una bomboletta rossa, con l'obiettivo di coprire l'intestazione.
Bettino Craxi è una personalità politica molta discussa, ma a parer mio è stato un politico vero e l'unico Statista che abbiamo avuto in Italia.
Questo ennesimo gesto vandalico mi fa davvero pensare che non si tratta di una semplice bravata, piuttosto di un gesto politico preciso che ha come obiettivo la sfida alle istituzioni e alla storia del nostro Paese.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Dire Fare Dare è lieta d'annunciare un nuovo appuntamento immancabile !

Giovedì 31 maggio ore 21 all'interno della mostra fotografica "SCIE", inaugurata lo scorso sabato, vi invitiamo ad un incontro davvero eccezionale dove racconteremo Sesto e la sua storia a partire dai luoghi fotografati, indagheremo sulle trasformazioni delle città future e dei paesaggi urbani a partire dai bisogni di chi le abita. Con noi, oltre ai fotografi Romano Campalani e Diego Copetti, Giorgio De Vecchi, Fondazione ISEC e Alessandro Capelli, docente di sociologia IED.

Venite a trovarci!

 Notizie da Sesto San Giovanni

Per il 2 Giugno la fanfara dei Bersagieri a Sesto

Sabato 2 giugno Sesto San Giovanni celebrerà la Festa della Repubblica con la gradita presenza della Fanfara dei Bersaglieri che percorrerà alcune vie del centro della nostra città, esibendosi sia durante il percorso che sostando in alcuni luoghi simbolo.

La partenza è prevista per le ore 18.00 da piazza Oldrini, dopo una sosta musicale si riparte per viale Casiraghi e si arriva al Rondò per un'esibizione musicale attorno alla Fontana.
Il percorso prosegue per viale Gramsci, quindi dal sottopasso Garibaldi, proseguendo per via Piave fino a piazza della Repubblica dove si fa una sosta musicale davanti al monumento ai caduti.
Si riprende per via Cesare da Sesto e si arriva in piazza della Resistenza con una sosta musicale. Da lì largo Lamarmora, dove ci si ferma per una sosta musicale in onore del generale Lamarmora, fondatore del Corpo dei Bersaglieri. Infine via Dante e arrivo in piazza Petazzi dove si terrà, alle 19.30, il Concerto Finale.
"E' un grande orgoglio per me - commenta Roberto Di Stefano, Sindaco di Sesto San Giovanni - avere la Fanfara dei Bersaglieri a Sesto San Giovanni. Da Bersagliere festeggiare il 2 giugno con la Fanfara rappresenta una grande soddisfazione: il 2 giugno è una data importantissima, spero che quest'anno la festa possa avvicinare anche i più giovani che non sempre comprendono o conoscono il valore di questa data. Ci ritroveremo nelle vie cittadine con l'orgoglio di essere italiani e la passione di riaffermare valori e principi alla base della nostra storia"

A esibirsi sarà la Fanfara dei Bersaglieri di Melzo che si è sempre distinta sul territorio nazionale per la partecipazione a varie manifestazioni. La Fanfara annovera inoltre partecipazioni in tutta Europa, ottenendo apprezzamenti e riconoscimenti.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Oggi in Rondinella i funerali del piccolo Nicolò

Questa mattina alla ore 11 si terranno nella chiesa di Maria Ausiliatrice nel quertiere Rondinella i funerali del piccolo Nicolò, figlio del CC di Sesto San Giovanni Marco Lanzoni.
Il piccolo Nicolò si è spendo dopo una grave malattia presso la struttura ospedaliera di Sesto San Giovanni, al dolore della famiglia per la scoparsa di Nicolò di soli 5 anni si uniscono i Sestesi che oggi numerosi parteciperanno alla cerimaonia funebre.

N.d.R.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Quella del Sindaco Di Stefano: " una visione condivisa da tutto il centro destra "

In queste ore di forte tensione nel nostro Paese le dichiarazioni del Sindaco Di Stefano, affidate a un post su facebook, destano in noi sgomento e preoccupazione.
L'attacco alla Costituzione, nella parte relativa alle prerogative del Capo dello Stato, perpetrato da un Sindaco che ha giurato su di essa, e l'accusa di parzialità mossa al Presidente della Repubblica - che si potrebbe connotare nel reato di vilipendio - sono comportamenti inammissibili per un uomo delle istituzioni quale è un Sindaco, e in alcun modo giustificabili, pertanto le condanniamo senza esitazioni.

Nicola Lombardo
Segretario Cittadino Pd
Sesto San Giovanni

 Notizie da Sesto San Giovanni

Quando la mano destra non sa quello che fa la mano sinistra.

Grazie all'interrogazione del PD, finalmente è fatta chiarezza sul tema della strada che avrebbe dovuto attraversare il neonato parco della Bergamella.
L'assessore alla viabilità e all'urbanistica del Comune di Sesto, Antonio Lamiranda, aveva infatti dichiarato che i suoi uffici stavano progettando una strada aperta al traffico dei camion che avrebbe tagliato il Parco della Bergamella. In questo modo si sarebbe interrotta la continuità con il parco Adriano di Milano e si sarebbe tradito il percorso partecipativo con i cittadini di Cascina Gatti che aveva portato all'attuale disegno del parco.
Il Partito Democratico si è immediatamente attivato chiedendo formalmente quale fosse la posizione dell'Amministrazione in merito a questa ipotesi. Mercoledì la risposta ufficiale all'interrogazione consiliare e la clamorosa smentita del Sindaco: nessuna strada taglierà il parco.
Bene.
Ma ci chiediamo: senza la preoccupazione dei cittadini e la nostra attenta richiesta, cosa sarebbe successo?

Roberta Perego, Capogruppo PD Consiglio Comunale

Informazioni aggiuntive