Notizie da Sesto San Giovanni

Nuovo scandalo targato PD trovati altri debiti per 4milioni e 500mila € fuori bilancio.

NUOVO SCANDALO TARGATO PD: DEBITI FUORI BILANCIO NON FINANZIATI PER 4 MILIONI E 585 MILA EURO TOTALE EREDITA’ SINISTRA: 26 MILIONI DI BUCO DI BILANCIO
SI AGGRAVA SITUAZIONE CONTI COMUNE PER COLPA DEL PD E QUINDI SI ALLUNGANO GLI ANNI PER RIPIANARE

Per risanare le casse comunali a causa delle gravi e ripetute irregolarità nel bilancio sotto la precedente amministrazione, confermate dalla Corte dei Conti, il Consiglio Comunale ha approvato a fine ottobre il ricorso alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale per evitare il dissesto.
Ai fini della predisposizione del piano, in base all'articolo 243-bis, l'ente ha dovuto effettuare una ricognizione di tutti i debiti fuori bilancio. Da questa analisi sono emersi debiti fuori bilancio riconoscibili e non finanziati per complessivi 4.585.338,58 euro.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Polizia e Carabinieri arrestano quattro rom sorpresi a rubare.

Nella notte di ieri, lunedì 14 gennaio, gli agenti della Polizia Locale di Sesto San Giovanni hanno sorpreso in Via Pasolini 4 rom, di nazionalità rumena, mentre rubavano un grosso quantitativo di bancali euro pallet dall'area carico/scarico dell'adiacente supermercato Lidl dopo aver manomesso il cancello.
In particolare il personale di Polizia Locale nel transitare in Via Pasolini notava nell'adiacente Viale Casiraghi un furgone sospetto parcheggiato con all'interno un soggetto che alla loro vista si sdraiava sui sedili anteriori per eludere la sua presenza. Gli agenti insospettiti da tale atteggiamento decidevano di effettuare un controllo sul veicolo dove potevano accertare la presenza di altri 3 soggetti tutti intenti nel furto dei bancali. Con il supporto dei Carabinieri, giunti sul luogo, procedevano all'arresto dei sospettati.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

A proposito della manifestazione di Casapound a Sesto San Giovanni " La Commissione Evangelizzazione e Pastorale del Decanato di Sesto San Giovanni "

La Commissionie Cultura e La Commissione Evangelizzazione e Pastorale del Decanato di Sesto San Giovanni esprimono seria preoccupazione in ordine alla manifestazione di Casapound prevista per venerdì 18 gennaio.
Noi crediamo a quella carità e giustizia che derivano dal Vangelo di Gesù e che si traducono in un impegno alla solidarietà, all’accoglienza, all’ascolto e al dialogo, alla partecipazione della vita di ogni persona, rispettandola nelle sue diversità e ricercando per tutti il bene possibile nella vita e nella società.
Per questo abbiamo fatto nostre le motivazioni e la scelta delle realtà cattoliche che si sono espresse chiedendo all’Amministrazione Comunale di non concedere uno spazio pubblico all’associazione Casapound, che definisce i propri affiliati “fascisti del terzo millennio”.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Topi nella scuola materna e nessuna manutenzione programmata Sesto San Giovanni precipita ogni giorno di più nel degrado

La giunta del sindaco Di Stefano ha ridotto Sesto San Giovanni a una CITTA' TERREMOTATA.
Da mesi i genitori che portano i loro figli alla scuola materna Collodi di via Boccaccio denunciano lo stato di degrado in cui versa la scuola. Topi ovunque e il verde del giardino completamente abbandonato. Il Comune non ha mai risposto.
Esasperati, nei giorni scorsi i genitori hanno pubblicato sui Social le fotografie e i video che ritraggono decine di topi che si arrampicano sui muri esterni della scuola.
Solo allora il SINDACO DEI SELFIE si è mosso, toccato nella parte più debole (quella Social) ed ha inviato la protezione civile a compiere i lavori di pulizia, accompagnati dai suoi socialman (Attanasio e Lanzoni).
Con questo modo di governare hanno ridotto Sesto San Giovanni a una città terremotata.
Non c'è un piano di manutenzione. Non un appalto per eseguire i servizi più banali. Siamo invasi dai rifiuti nelle strade e le scuole cadono a pezzi, così come gli impianti sportivi.
Da mesi il sindaco esegue i lavori in stato di emergenza utilizzando i volontari della protezione civile, proprio come si fa nei luoghi terremotati.
La protezione civile è una cosa seria e non può essere utilizzata da un sindaco pigro e disinteressato per risolvere i problemi che lui genera con la sua incapacità di governo.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

La nuova proposta per sanare le casse dell'amministrazione in aula il 24 gennaio.

Tra due settimane scadrà il termine dei 90 giorni entro i quali l'Amministrazione Comunale della nostra città deve presentare alla Corte dei Conti un piano di rientro dal disavanzo tecnico, dopo che la stessa Corte dei Conti aveva bocciato la proposta formulata dall'Amministrazione a giugno e dopo aver voluto far votare in Consiglio Comunale lo stato di predissesto.
Ciò avveniva il 30 ottobre dello scorso anno: quella sera in aula non solo è stata bocciata una proposta alternativa che avrebbe evitato il predissesto, ma all'opposizione, che esprimeva profonda contrarietà a votarlo senza conoscere le implicazioni che avrebbe avuto sulla città, la Giunta e i Consiglieri di Maggioranza rispondevano che nei 90 giorni successivi ci sarebbero state occasioni di confronto e di costruzione di una proposta condivisa.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Mobilitazione Milanese contro CasaPound.

Il Coordinamento metropolitano milanese di Art. UNO Movimento Democratico e Progressista aderisce al presidio del 18 gennaio a Sesto San Giovanni contro la concessione di uno spazio pubblico intitolato ad un partigiano per anni Sindaco della città ai neofascisti di Casa Pound, spazio concesso da un'amministrazione comunale sempre più orientata a destra.
Nel palese tentativo di legittimare i fascisti Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega parteciperanno al raduno neofascista del 18 gennaio.
Art. UNo Mdp metropolitano si pone convintamente a fianco degli antifascisti sestesi e invita alla partecipazione a questo importante momento di mobilitazione tutti gli antifascisti e i democratici milanesi.
Arturo Bodini Coordinatore Metropolitano Art. UNo Mdp

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

SESTO NEL CUORE, chiede le dimissione del consigliere Valsecchi.

INVITO A SERGIO VALSECCHI DI DIMETTERSI

Il Direttivo di Sesto nel Cuore, all’unanimità, esprime totale dissenso e forte rammarico per la decisione assunta autonomamente dal consigliere Sergio Valsecchi di votare, in difformità da quanto concordato dal gruppo politico, a favore della delibera che modifica il regolamento delle “consulte “, attribuendo arbitrariamente ai partiti (in modo autoritario) il potere di nomina e controllo; chiede allo stesso, richiamando i principi di lealtà e coerenza che dovrebbero vincolare le coscienze con la sottoscrizione della “Carta dei Valori” effettuata prima di candidarsi nelle liste di Sesto nel Cuore, di dimettersi lasciando il posto a chi meglio si riconosce nei principi ispiratori della lista civica Sesto nel Cuore, che prevedono tra l’altro la tutela dell’associazionismo, rispettando cosi il volere degli elettori.
Il direttivo inoltre, riaffermando con forza i valori dell’antifascismo sottoscritti da tutti i candidati della coalizione civica, stigmatizza la scelta autonoma di Sergio Valsecchi di aderire alla decisione della Giunta di concedere spazi pubblici, intitolati ad illustre figure sestesi, a gruppi politici che si richiamano a principi antidemocratici.
Considera pertanto opportuno ed auspicabile l’avvicendamento con il primo dei non eletti.
Il Direttivo di Sesto nel Cuore
Gianpaolo Caponi – Annalisa Grippa - Angela Tittaferrante – Marco Lanzoni – Mario Molteni – Rita Giampieri - Piero Pavan – Elisabetta Vismara – Emilio Carpani – Isabella Motisi – Gaetano Petruzzi – Domenica Sorrentino

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Notizie da Sesto San Giovanni

Raccolta firme per Libero Biagi " sindaco partigiano "

Lunedì 14 gennaio dalle 17.30 in piazza quattro novembre sarà allestito a cura del Comitato Antifascista un gazebo al quale sarà possibile firmare la petizione lanciata on line contro la concessione a Casa pound di Spazio Arte, una sala intitolata al Sindaco partigiano Libero Biagi:
è una delle tante iniziative e presenze in città organizzate dal Comitato antifascista e dalle forze democratiche sestesi per protestare contro la presenza nella nostra città dei neofascisti di Casa Pound in preparazione del presidio antifascista del 18 gennaio in piazza della Resistenza.
Al gazebo di lunedì 14 sarà presente Pier Luigi Bersani, deputato, fondatore e dirigente di Art. UNO Movimento Democratico e Progressista, ci saranno Roberto Cenati, presidente provinciale dell'ANPI e Lina Calvi, presidente dell'Anpi sestese
Art.Uno Mdp Sesto San Giovanni
Giampaolo Pietra.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Informazioni aggiuntive