Notizie da Sesto San Giovanni

Uno, Due, Tre, Via: E' partita la campagna elettorale, prima riunione del centrodestra.

I movimenti del centrodestra incontreranno i cittadini sestesi con un incontro pubblico sul tema "Dal governo della Regione al futuro governo della città".
L'appuntamento è fissato per VENERDI' 19 FEBBRAIO alle ore 21,00 presso la sala degli affreschi della Biblioteca comunale di via Dante a Sesto San Giovanni.
Organizzato su iniziativa del circolo cittadino di Fratelli d'Italia, l'incontro è aperto a tutto il centrodestra per cementare la coesione dello schieramento e ripetere anche a Sesto nel 2017 l'eccellente esperienza del governo regionale guidato da Roberto Maroni.
Oltre ai relatori saranno presenti in sala consiglieri regionali e dirigenti provinciali e regionali dei partiti di centrodestra,che mira a governare dal 2017 la "Stalingrado d'Italia" dopo le sorprendenti vittorie del 2015 a Corsico e Cologno Monzese, città strappate alla sinistra dopo molti decenni.

FDI-AN Sesto San Giovanni

 Notizie da Sesto San Giovanni

Prende il via una voce per Sesto 7° Edizione

Nel week end del 9– 10 Aprile si terranno le audizioni del concorso canoro nazionale “Una voce per Sesto – 7° edizione” Partecipare è semplice: occorre avere almeno 16 anni (compiuti entro il 8 Aprile 2016) Il modulo d’iscrizione e il regolamento sono scaricabili dal sito: www.unavocepersesto.it Le audizioni si svolgeranno presso le Sale Musica Comunali dalle ore 14,30 alle ore 19,30
La giuria delle selezioni: Mara Bosisio – Cantautrice, interprete e vocal coach. Tiziano Jannacci – Musicista e produttore. Giorgio Fico Piazza – Bassista, co fondatore della PFM
Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che ci stanno sostenendo, in particolare la stampa e i nostri fantastici sponsor.

 Notizie da Sesto San Giovanni

L'amore ci chiede amore, a Spazio Arte canta: Michelangelo Giordano

“L'AMORE CI CHIEDE AMORE”: IL CANTAUTORE MICHELANGELO GIORDANO IN CONCERTO A SESTO SAN GIOVANNI (MI) DOMENICA 14 FEBBRAIO alle ore 21:00 (ingresso gratuito)
In occasione di San Valentino il cantautore Michelangelo Giordano, in collaborazione con il Comune di Sesto San Giovanni, propone un concerto-evento che prende il nome dall'omonimo brano contenuto nel suo album “Le strade popolari” presso la sala comunale Spazio Arte "Centro Civico Libero Biagi" in via Maestri del Lavoro a Sesto San Giovanni (MI).
Il concerto promuoverà attraverso la musica ideali di pace, altruismo, fratellanza e amore in contrapposizione a quei sentimenti di odio, rabbia ed egoismo che spesso si concretizzano in azioni di violenza, distruzione e guerra. Pertanto non sarà solo un momento ricreativo, ma anche un invito alla riscoperta dei rapporti umani, spesso offuscati dalla frenesia della società contemporanea.
Durante lo spettacolo il cantautore Michelangelo Giordano, accompagnato sul palco dai suoi musicisti, eseguirà alcuni brani dell'album "Le strade popolari" e canzoni dei grandi cantautori italiani che hanno lasciato il segno con un forte messaggio d'amore. Un concerto per rendere la festa di San Valentino, più che una festività commerciale, un vero e proprio promemoria sull'importanza dell'amore.

 Notizie dal Nord Milano

La società Dante alighieri " comitato  di Milano " rinnova i suoi arganismi

SOCIETA' “DANTE ALIGHIERI” COMITATO DI MILANO - SETTORE ATTIVITA' CULTURALI: RINNOVO DEGLI ORGANISMI DIRIGENTI E RILANCIO DELL'ATTIVITA' CULTURALE

Lo scorso 27 gennaio il Comitato di Milano della Società “Dante Alighieri”, settore attività culturali, ha rinnovato gli organismi dirigenti e approvato il programma annuale delle proprie attività culturali. Alla presidenza è stato confermato il dott. Silvano Ciprandi, storico protagonista dell'associazione, mentre, col ruolo di vice presidente e di tesoriere sono stati eletti rispettivamente il dott. Vincenzo Amato e la dott.ssa Giovanna Fuhrman Greggio; la dott.ssa Annamaria Sbrozzi infine, quale revisore dei conti.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Un cittadino Sestese stanco della situazione Atm prende carta e penna e formula 5 domande all'amministrazione.

Spettabile sindaco di Sesto San Giovanni,
Sono un cittadino che negli ultimi 20 anni, prima di tutte le elezioni, si è sempre sentito dire che il Comune e la Provincia lottano per avere la parità del biglietto ATM.
Attualmente io pago l’abbonamento mensile di 37,50€ per circolare sulla metropolitana Sesto Marelli - Sesto FS (2Km al massimo) e su alcuni mezzi dell’interland.
Non considero la rottura di scatole di dover mostrare quasi tutte le mattine il biglietto ai cacciatori di multe appostati all’uscita mentre altri impunemente scavalcano i tornelli senza pagare, per andare a Milano sotto l’occhio disattento dell’uomo del mezzanino.
Le chiedo, perché chi vive a Milano con un abbonamento di 35€ mensili viaggia tutto il giorno sulla metropolitana per 90Km, e sui mezzi di superficie, sul passante ferroviario, e sui mezzi extraurbani.
Naturalmente lei mi ricorderà che in passato non avendo aderito alla convenzione i cittadini Sestesi devono sopportarne questa conseguenza, e questo è ragionevole, ma non accettabile per i seguenti motivi, e per i quali gradirei una sua risposta:

- Perché devo pagare di più se, il 70% sono trasferimenti statali, quindi ancora soldi miei?
- Perché gli over 65 di Milano hanno uno sconto da 35€ a 22€ e quelli di Sesto no ?
- Perché io, con un utile ATM  di 10 miliardi nel 2014, devo pagare il biglietto più caro?

inoltre sarebbe anche utile sapere,

- Come viene ridistribuito l'utile di 10 Miliardi di ATM? considerato che vi hanno contribuito anche i cittadini Sestesi con il biglietto aumentato.

Ringraziandola anticipatamente
Cittadino di Sesto

 Notizie da Sesto San Giovanni

Viaggio a Mauthausen per ricordare l'eccidio nazista

Come ogni anno Aned e Ventimila Leghe organizzano il consueto viaggio a Mauthausen sia in formula ostello che in formula albergo e che si realizzerà dal 13 al 17 maggio 2016.
Cinque giorni per visitare i lager di Gusen, Mauthausen, Steyr e il castello di Hartheim (liogo di eutanasia nazista), tutti nel territorio austriaco.
Quest’anno, però, il viaggio presenta una importante novità: sarà 5 giorni, invece che i consueti 4 giorni, per permettere un incontro europeo tra gli studenti della delegazione del Nord Milano e quelli austriaci di Steyr e Gusen. Infatti, nella mattinata di lunedì 16 maggio a Steyr gli studenti, dopo aver lavorato prima della partenza nelle loro classi su temi comuni, si confronteranno e diranno la loro sulla pace, sul mondo che vogliono, sull’importanza della memoria e sull’Europa che si aspettano, confrontandosi con i loro coetanei austriaci.
Ventimila Leghe sta coordinando il progetto di lavoro con gli studenti (italiani e austriaci) e di costruzione dell’incontro come momento condiviso di riflessione grazie al finanziamento del progetto LE MIE PAROLE DI PACE da parte del Sinodo Valdese. L’Europa non può che partire dall’incontro tra i popoli, tra i giovani e dalla condivisione del dolore, delle responsabilità e degli orrori di ieri e di oggi. Il costo del viaggio è di 350 euro in formula ostello (in camere doppe con bagno) e 495 euro in formula albergo.
Per qualsiasi informazione contattare Ventimila Leghe a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
oppure Aned – Associazione Nazionale Ex Deportati di Sesto San Giovanni-Monza tel 02 26226500
L’evento è patrocinato dal Comune di Sesto San Giovanni e il programma completo di viaggio lo potete trovare su www.ventimilaleghe.net

 Notizie da Sesto San Giovanni

Il forno inceneritore di Sesto, la politica spazzatura di Pizzarotti

Federico Pizzarotti, attuale sindaco di Parma, ha passato l’intera campagna elettorale a promettere che l’inceneritore di Parma non sarebbe stato aperto. Lo slogan suo e dei grillini era: “Con noi al governo della città non aprirà mai”. L’impianto invece da due anni funziona a pieno regime bruciando, insieme ai rifiuti solidi urbani di Parma, oltre 60.000 tonnellate di rifiuti speciali. A Sesto San Giovanni abbiamo un termovalorizzatore che già funziona e su cui dobbiamo discutere del futuro. A prescindere da quali siano gli scenari individuati, occorre necessariamente partire dal presupposto che i Comuni proprietari (Sesto San Giovanni, Cologno Monzese, Pioltello, Segrate e Cormano) non hanno le disponibilità economiche per investire sul termovalorizzatore. Partendo da questo dato di realtà, la Buona Politica deve essere in grado di trasformare l'apporto necessario di un privato che voglia investire sul nostro forno inceneritore in una grande opportunità per la città. Per noi è fondamentale creare occasioni di sviluppo nuove sul territorio tutelando ambiente e lavoro. Su queste basi siamo aperti al dialogo ed al confronto in città. Non ci interessano invece slogan da campagna elettorale che vivono fino alle elezioni e che poi alla prova del governo della città finiscono nella spazzatura insieme alla credibilità di chi li propone.
Marco Esposito
Segretario cittadino PD Sesto S. Giovanni

 Notizie da Sesto San Giovanni

Basta multe per la pulizia strade, i GS voglio cambiare il sistema di pulizia migliorandone l'efficacia ed eliminando le sanzioni.

Desidero sottoporre alla vostra attenzione questa immagine (vedi foto allegata) divulgata da molti anni dalla nostra forza politica.
Fatto ciò, vorrei fare alcune riflessioni in merito al comunicato stampa di Rifondazione Comunista, uscito nei giorni scorsi sui quotidiani locali, il cui oggetto è: “Il Bando dell’igiene urbana arriva al traguardo” soffermandomi, nello specifico, alla voce sul “Miglioramento dell’efficacia del Servizio ..”
Ritengo che l'assessore Elena Iannizzi debba fare chiarezza su come si siano svolti i fatti dal principio. Intanto ci proviamo noi della Lista Civica Giovani Sestesi che, proprio su questo tema, ci pregiamo di aver fatto una forte campagna di sensibilizzazione in città, una battaglia politica sull’operato e sullo svolgimento del servizio stesso.
Facendo un passo indietro, questa amministrazione si è insediata nel giugno 2012, quando il bando dell’igiene urbana era già in proroga da molti mesi ed è bene sottolineare che, l’allora consigliere comunale Demetrio Morabito (ex. Vice sindaco della giunta precedente) sostenne che se il bando non prendesse forma, fosse a causa dell’opposizione appena inserita e che bastasse approvarlo perché il bando entrasse in vigore, dal momento che era già pronto da mesi.
Doveroso, da parte nostra, nella trasparenza che da sempre ci distingue, far presente che, nel periodo successivo, proponemmo all’assessore Iannizzi l’utilizzo delle lance (proposta del nostro programma elettorale), già da tempo utilizzate a Milano e successivamente in uso anche a Bresso, altrimenti sembrerebbe che se oggi abbiamo all’interno del nuovo bando questo servizio è grazie unicamente al loro operato e invece non è così.

Informazioni aggiuntive