Notizie da Paderno Dugnano

Dal 2 aprile sarà attivo in Comune un Punto d’Ascolto dei Carabinieri

Paderno Dugnano (12 marzo 2019). Dal prossimo 2 aprile i cittadini potranno incontrare i Carabinieri anche in Comune. L’Amministrazione Comunale ha, infatti, accolto con piena condivisione la richiesta della Tenenza cittadina dell’Arma di istituire in Municipio un ‘Punto d’Ascolto’ che sarà attivo ogni primo e terzo martedì del mese, dalle ore 11 alle ore 12.
L’intento di questa iniziativa è di favorire l’incontro con i cittadini anche in un contesto diverso dalla caserma per superare eventuali esitazioni e creare, soprattutto, occasioni di ascolto su problematiche di diverso genere. Per i Carabinieri sarà anche un contesto utile a trasferire ai cittadini consigli sulle modalità da adottare per prevenire quelli che vengono definiti ‘reati predatori’ (truffe, furti, rapine e simili) di cui sono spesso vittime gli anziani e persone che vivono da sole.
Il ‘Punto d’Ascolto’ dei Carabinieri sarà ospitato in Sala Giunta e i cittadini potranno liberamente accedere nei giorni e negli orari convenuti.
“Ho ringraziato il Tenente Salvatore Marletta per questa ulteriore iniziativa che i Carabinieri mettono in campo e che sicuramente rafforzerà il rapporto di fiducia che lega la nostra comunità all’Arma – commenta il Vicesindaco Gianluca Bogani – Il contesto del ‘Punto d’Ascolto’ potrà favorire un approccio meno formale, più diretto, per confrontarsi e ricevere consigli dai militari, fermo restando che per le denunce vere e proprie dovranno recarsi sempre in caserma. L’ascolto dei cittadini è fondamentale per noi amministratori e lo è ancor di più per le Forze dell’Ordine che quotidianamente sono impegnate per tutelarci e farci sentire sempre più sicuri. Proseguiamo in un percorso di collaborazione e sinergia che si traduce quotidianamente in un controllo del territorio basato anche sul dialogo, oltre che sull’impiego di risorse e tecnologie”.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Informazioni aggiuntive