Notizie da Sesto San Giovanni

Ritorno in pedana per Diana Barbanotti.

che, dopo esattamente sei mesi dall’ultima gara in Serie A1 a Firenze, affronta per la prima volta il palcoscenico internazionale alla Gymnova Cup in Belgio.
Per la tredicenne di Sesto San Giovanni un gradito ritorno, dopo un anno costellato da tre infortuni importanti che le hanno impedito di lavorare con continuità e di dare il suo contributo alla Juventus Nova Melzo, società in cui milita ormai da più di due anni.
Una buona gara individuale sabato condotta con carattere e concentrazione: nonostante un punteggio eccessivamente severo alle parallele, la ginnasta biancoblù conquista il secondo gradino del podio e la finale di specialità a trave.
Nelle gare della domenica, Diana si misura con le migliori ginnaste della competizione (anche più grandi) nell’attrezzo che, fino a qualche mese fa, non era il suo cavallo di battaglia: anche in questo caso niente errori ed un esercizio portato a termine con sicurezza, per la conquista della medaglia d’oro di specialità.
Ricco bottino ed un ottimo punto di partenza per il prosieguo del cammino della giovane ginnasta sestese, che ora ritornerà in palestra per preparare al meglio il prossimo campionato di Serie A1

 Notizie da Sesto San Giovanni

La Pelucca sempre più ecologica:
al via i lavori di installazione dei pannelli fotovoltaici

Nella sede storica della Pelucca, in via Campanella, da questa settimana si è aperto il cantiere per i lavori di rifacimento del tetto e l’installazione dei pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica.
L’intervento, progettato e realizzato con Falck Next, la società di servizi del Gruppo Falck Renewables, durerà circa un paio di mesi e vedrà anche la rimozione e lo smaltimento delle parti in eternit ancora presenti nella copertura dell’edificio.
La presenza del cantiere non comporterà alcun disagio per gli ospiti e i visitatori in quanto le operazione saranno effettuate senza intralcio nei reparti e nelle aree comuni della casa di riposo.
La Fondazione, che cerca in ogni modo di ridurre al minimo il proprio impatto sul territorio e l’ambiente, già durante l’estate aveva fatto sostituire a Falck Next tutti i corpi illuminanti della struttura con lampade a led riducendo sensibilmente i consumi elettrici e, soprattutto, la produzione di rifiuti connessi alla frequente sostituzione delle lampadine.
La collaborazione con un’importante Azienda sestese, leader nel campo delle energie rinnovabili, permetterà di raggiungere un importante risultato verso l’innovazione e la sostenibilità.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Un successo di pubblico e partecipazione evidente per la conferenza di Marcello Veneziani

sul crollo del comunismo che si è tenuta sabato 9 novembre presso la sede della casa delle Associazioni di piazza Oldrini.
Dopo il saluto del sindaco Di Stefano e la proiezione di un filmato di testimonianze reali di persone cresciute dietro la cortina di ferro" il giornalista Marcello Veneziani ha analizzato le cause che portarono alla fine dei regimi a regia sovietica e soprattutto ha evidenziato le conseguenze di quella data epocale.
"Siamo davvero soddisfatti - ha dichiarato - la moderatrice dell'incontro Elena Ribotta Zaccheo - soprattutto per la partecipazione ed il coinvolgimento dei presenti che hanno incalzato Veneziani con domande pertinenti ed hanno ottenuto risposte esaustive"
Un incontro che non mangeremo di replicare in un prossimo futuro.
Oltre al sindaco erano presenti in sala gli assessori Lamiranda, Magro,Pini, Pizzochera e Lanzoni e molti consiglieri comunali.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Roberto Di Stefano FISESTO, CITTA’ EUROPEA DELLO SPORT 2022

Sabato 16 novembre, con gli Stati Generali dello Sport, parte il percorso di candidatura

Si terranno sabato 16 novembre, dalle ore 9.30 alle ore 13.30, in Municipio, gli Stati Generali dello Sport di Sesto San Giovanni che danno ufficialmente il via al percorso di candidatura per Sesto Città Europea dello Sport 2022.

“Abbiamo appena ricevuto da CONI la targa per esserci candidati – dichiara il sindaco Roberto Di Stefano – e siamo pronti a partire con il percorso che porterà alla costruzione del dossier di candidatura che dovremo consegnare a Aces-Europe entro marzo 2020”.

Gli Stati Generali dello Sport sono suddivisi in due parti: la prima sarà una seduta plenaria in cui verrà illustrato il percorso di candidatura, verrà presentato il logo di Sesto Città Europea dello Sport e avremo modo di confrontarci con relatori di grande livello. Parteciperanno infatti Enrico Cimaschi (Aces-Europe), Enrico Albergo, Giovanni Liotta e Francesca Buffo (MSP), Claudia Giordani (delegato Coni Milano), Massimiliano Manfredi (Comitato Italiano Paralimpico), Alceste Cavallini, (delegato CIP per la Provincia di Milano), Andrea Ferretti (Associazione P.E.B.A.) e Annalisa Fumagalli (Direttore Sanitario ASST Nord Milano).
La seconda parte sarà operativa: 6 Tavoli di Lavoro costituiti da rappresentanti delle associazioni, delle scuole, degli oratori e dei medici di base, del Cip, coordinati dai membri della Consulta dello Sport, si confronteranno sulle seguenti tematiche:

-La promozione sportiva come promozione della salute
-Lo sport, strumento di inclusione - Progetti di inclusione delle disabilità
-Da volontario a manager dello sport - Progetti di formazione per le associazioni sportive
-I valori dello sport sono valori di vita - Progetti di formazione per atleti, allenatori e genitori (rispetto, fair play, contrasto alla violenza, prevenzione del bullismo)
-I grandi impianti sestesi
-I grandi eventi 2022 e l'indotto sulla Città

“Gli Stati Generali dello Sport sono il primo grande momento corale per il quale tutti gli attori del territorio si sono messi a disposizione su un progetto sentito e condiviso dall’intera comunità sestese – conclude il sindaco -; le criticità e le proposte per migliorare la promozione dello sport in città raccolte dai tavoli di lavoro saranno il primo tassello del Piano Triennale delle Politiche Sportive che l’amministrazione si appresterà ad approvare nei primi mesi del 2020”.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Il nostro sindaco dei Selfie anche questa volta non ce la racconta giusta

Il sindaco Di Stefano è sicuro di aver fatto di tutto per salvare i due bellissimi alberi di piazza Della Repubblica? O li ha abbattuti dopo averli abbandonati a se stessi e alla loro malattia?
Il nostro sindaco dei Selfie anche questa volta non ce la racconta giusta: da mesi continua ad abbattere alberi in ogni angolo della città (più di 700 piante abbattute), e poi va su facebook per raccontare una storia diversa, affermando di averne piantumati 7700 per intendere che la città è più verde. Peccato però, che quasi 7000 di questi alberi sono a Cascina de Gatti e nel parco della Bergamella, nato da un progetto ambientale che al suo arrivo era già in fase di attuazione. Anzi, c'è da dire che fino ad oggi non è riuscito nemmeno a gestire quell'area verde che rischia di cadere nel degrado e dove durante l'estate si è registrata anche la moria delle anatre presenti nel laghetto.
La politica ambientale è una cosa seria. Gli alberi vanno curati e potati costantemente. Troppo facile infischiarsene per anni e poi procedere all'abbattimento delle piante quando sono troppo malate per essere salvate. Per questo, come promesso, abbiamo raccolto un campione degli alberi abbattuti e verificheremo se era possibile agire in modo diverso per salvarli.
Come al solito il nostro sindaco banalizza ogni tema importante al solo scopo di farsi un selfie, incurante del racconto ingannevole che fa ai sestesi. Un buon inizio potrebbe essere quello di interessarsi al Parco Media Valle del Lambro, rendendolo più accessibile e più fruibile. Se gli crescesse il naso per ogni bugia che propina, forse oggi sarebbe lungo fino a Bruxelles.

Informazioni aggiuntive