Notizie dal Nord Milano

Cs_Godot si è fermatoa San Vittore.

L'8 Luglio è stato pubblicato dalla Casa Editrice The Tree Factory, in sinergia con l'Associazione no profit Elefante Bianco, il libro "Godot si è fermato a San Vittore" di Alessandra MR D'Agostino, regista teatrale, drammaturga e mental coach, dove D'Agostino racconta le proprie memorie di docenza volontaria presso la Casa Circondariale di San Vittore, a Milano, nella sezione maschile, all'interno del Raggio Sesto Secondo, abitato dai sex offenders.

"Ho deciso di raccontare il Carcere in un altro modo, ricordando il forte impegno, la franchezza e il coraggio di tutti quei detenuti che hanno partecipato con grande entusiasmo al mio Laboratorio di Teatro Coaching, che ho tenuto in quei due anni al Raggio Sesto Secondo", commenta così D'Agostino.

Il testo è accompagnato da illustrazioni del fumettista Paolo Marengo e da una prefazione dell'attore e doppiatore Giorgio Ginex.

Il libro è prenotabile scrivendo direttamente alla Cooperativa Sociale Pollicino di Ivrea, fautrice della Casa Editrice The Tree Factory: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
https://www.alessandramrdagostino.com/
https://www.elefantebianco.org/
http://cooperativapollicino.it/the-tree-factory-godot-si-e-fermato-a-san-vittore/

 Notizie dal Nord Milano

Attilio Fontana riceve Klaus Davi CC di San Luca.

ATTILIO FONTANA HA RICEVUTO KLAUS DAVI, MASSMEDIOLOGO E CONSIGLIERE COMUNALE DI SAN LUCA
‘Governatore adora Calabria e Sud , verrà a trovarci’

Klaus Davi, nato in Svizzera ma trapiantato a Milano da oltre trent’anni, città dove ha aperto un’impresa di comunicazione, è stato ricevuto ieri dal governatore della Lombardia Attilio Fontana nella sede della Regione in Piazza Città di Lombardia. L’occasione è stata la recente elezione del massmediologo milanese nel consiglio comunale di San Luca, in provincia di Reggio Calabria, amministrazione dove non si eleggeva un sindaco da 11 anni. Presentando la sua lista, il comunicatore milanese ha fatto sì che si tornasse a votare. E, pur essendo stato battuto dall’infermiere Bruno Bartolo, è riuscito a entrare con ben quattro consiglieri nel comune aspromontano diventando il capo di una minoranza combattiva e che si fa sentire.
Ora Klaus è impegnato a incontrare istituzioni e aziende che possano aiutare a migliorare il percepito e investire sul territorio. Fontana ha giudicato “lodevole” l’impegno di Klaus Davi. «Il governatore conosce molto bene il sud e la Calabria e va pazzo per la ‘nduja, presto ci verrà a trovare – ha affermato Klaus Davi – non mi stupisce l’attenzione di Fontana per il territorio che rappresento. La stessa attenzione che ho trovato in Matteo Salvini. La Calabria è terra dell’accoglienza ma anche di emigrazione e i calabresi hanno dato un contributo determinante allo sviluppo del nord».

 Notizie dal Nord Milano

Biglietto Unico Integrato: non più sogno ma realtà. Dal 15 luglio rivoluzione nel sistema dei trasporti milanesi.

Il biglietto unico integrato non sarà più un sogno ma realtà: finalmente un unico biglietto per viaggiare su tutti i mezzi pubblici, indipendentemente dal tipo di mezzo (bus, treno, tram e metro) e dall’azienda che gestisce il servizio.
Dal 15 luglio, grazie all’entrata in vigore del Sistema Tariffario Integrato del Bacino di Mobilità (STIBM), ogni volta che si acquisterà un biglietto o un abbonamento di fatto verrà “comprata” un’area – formata da 2 o più corone contigue – all’interno della quale sarà possibile circolare liberamente per il periodo di validità del titolo di viaggio (90 minuti).
Il nuovo sistema tariffario avrà infatti come riferimento la città di Milano, dalla quale partiranno le 9 corone concentriche, rappresentanti ciascuna una zona tariffaria: un sistema interconnesso, efficiente e in linea con gli standard di una città moderna come la Grande Milano che ha sempre avuto una forte vocazione metropolitana e cosmopolìta.
Tra i nuovi vantaggi del biglietto unico integrato quello di viaggiare gratis fino a 14 anni (anche non accompagnati), sconti del 25% per giovani e anziani anche fuori Milano e un ulteriore sconto dell’85% per i redditi bassi (ISEE <6.000€).
Per i cittadini del Nord Milano i vantaggi saranno i seguenti: per i Comuni afferenti la Terza Corona (Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano, Cusano Milanino, Cologno Monzese, Sesto San Giovanni) con il nuovo biglietto unico, l’abbonamento annuale scenderà da 498€ a 460€, il mensile da 55€ a 50€; si potrà viaggiare in tutta Milano e nei Comuni di prima fascia. Per quanto riguarda invece i cittadini di Paderno Dugnano, facenti parte la Quarta Corona, l’abbonamento annuale diminuirà da 685€ a 552€ e il mensile da 79€ a 60€; si potrà viaggiare in tutta Milano e nei Comuni di seconda fascia fuori Milano.
Gli abbonamenti Trenord rimarranno invece invariati.
Ringraziamo l’impegno di tanti amministratori locali PD che si sono battuti per questa importante riforma e, soprattutto, per il lavoro fatto dall’assessore alla Mobilità del Comune di Milano Marco Granelli e dal consigliere delegato ai Trasporti di Città metropolitana Siria Trezzi.
Il biglietto unico integrato di fatto invoglierà sempre di più i cittadini nord milanesi ad utilizzare i mezzi pubblici a vantaggio della qualità dell’aria e dell’ambiente e a sentirsi più cittadini di quella Città Metropolitana che, anche grazie a questo provvedimento, comincia a prendere davvero forma.

 Notizie dal Nord Milano

Rosanna Oberbizer debutta con il suo primo romanzo
“IL GIORNO IN CUI SEGUIMMO LE API”

La scrittrice milanese Rosanna Oberbizer debutta con il suo primo romanzo “Il giorno in cui seguimmo le api”.

Il libro racconta la storia di Tommaso, che ha 13 anni e vive in una grande città. Intelligente e un po’ timido, coltiva un sogno: per una volta, vorrebbe sentire su di sé gli sguardi ammirati dei compagni di classe, mentre racconta una storia avvincente alla festa di Halloween.

È un ragazzino razionale, quindi procede con metodo. Comincia a navigare su Internet alla ricerca di ispirazione, fino a quando non si imbatte in una leggenda sorprendente, ambientata nella cittadina di mare dove trascorre l’estate da quando è nato. In un attimo i piani cambiano: l’occasione è diventare protagonista di una vera avventura e, a confronto, limitarsi a raccontarla non è così emozionante.

 Notizie dal Nord Milano

A35 Brebemi, l’autostrada sempre più apprezzata dagli autotrasportatori, sarà all’European Truck Festival il 29 e 30 giugno.

Brescia, 28 giugno 2017. Dal 29 al 30 giugno A35 Brebemi sarà presente con un proprio stand alla Manifestazione European Truck Festival “Eroi su strada”, che da quest’anno si svolge per la prima volta al Centro Fiera del Garda a Montichiari (BS). L’unico raduno italiano dedicato agli appassionati del tuning e della customizzazione del camion, nelle edizioni precedenti, ha visto un numero sempre più alto di partecipanti e la A35 Brebemi non poteva mancare a questa importante manifestazione che prevede spettacoli, street food e un’area interna coperta per l’esposizione, per gli incontri e per tutte le altre attività.

A35 Brebemi è sempre più amata dagli autotrasportatori e dalle imprese ma anche da pendolari e businessman, su entrambi i sensi della tratta Brescia-Milano, per i suoi tempi certi di percorrenza e per la sua sicurezza. L’ulteriore conferma di questa preferenza e costante crescita nelle percorrenze è indicata dai dati diffusi da AISCAT, che nel suo recente rapporto evidenzia per la A35 un aumento record del traffico del +20,9% e del + 20,6% dei veicoli pesanti che rappresentano circa il 30% del traffico totale su questa autostrada. Questo anche grazie alla promozione “Best Price” (sempre attiva) che dà diritto ad uno sconto del 20% ad autotrasportatori, automobilisti e motociclisti (info su brebemi.it).

Sicurezza, tempi certi di percorrenza, nuove e moderne aree di servizio, controllo video e asfalto drenante su tutta la tratta, corsie di percorrenza più ampie rispetto alla media, sono solo alcuni dei vantaggi che fanno della A35 Brebemi l’autostrada ideale per gli autotrasportatori e per il settore logistico, quest’ultima affermazione confermata anche dalla recente apertura del moderno polo di Italtrans a Calcio (Bg).

A35 Brebemi è il collegamento autostradale direttissimo tra Brescia e Milano, la via più veloce e sicura tra le due città. L’infrastruttura, attiva dal 23 luglio 2014, ha un’estensione di 62,1 km a cui sono state aggiunte la stazione di esazione di Castegnato e le rampe di interconnessione con l’autostrada A4. L’autostrada è raggiungibile dalla città di Brescia attraverso l’autostrada A4 (prendendo la rampa di uscita dopo Brescia Ovest in direzione “A35 Milano – Linate”, dal 13 novembre 2017), la Tangenziale Sud di Brescia e la SP19 oppure utilizzando la nuova A21 (Corda Molle). I caselli dell’autostrada sono sei: Chiari Ovest, Calcio, Romano di Lombardia, Bariano, Caravaggio e Treviglio. Superato l’ultimo casello di Treviglio, ci si immette nell’A58 Tangenziale Est Esterna Milano (TEEM) che consente all’A35 Brebemi di raggiungere la A1 all’altezza di Melegnano, la A4 all’altezza di Agrate, Linate e l’Area Metropolitana di Milano tramite due svincoli, a destra, Pozzuolo Martesana e a sinistra Liscate, che sboccano rispettivamente sulla SP103 Cassanese e sulla SP14 Rivoltana. A35 Brebemi ha ricevuto tre importanti riconoscimenti internazionali, in Usa e UK, quale miglior project financing infrastrutturale.

Informazioni aggiuntive