Notizie da Paderno Dugnano

Cordoglio per la scomparsa di don Giampiero Borsani

L’Amministrazione Comunale esprime profondo cordoglio per la scomparsa di don Giampiero Borsani, deceduto nella tarda serata di ieri all’età di 81 anni. La Città di Paderno Dugnano parteciperà in forma istituzionale ai funerali che saranno celebrati domani nel primo pomeriggio nella Chiesa di Maria Immacolata della ‘sua’ Calderara.
“La sua missione pastorale è e rimarrà patrimonio della storia della nostra comunità, a cui don Giampiero ha dedicato interamente il suo sacerdozio, iniziato nel 1961 quando venne ordinato dall’allora Cardinal Montini, futuro Pontefice e ora San Paolo VI – ricorda il Sindaco Ezio Casati - Don Giampiero fu infatti inviato a Paderno per coadiuvare il parroco don Carlo e gli fu chiesto di seguire la comunità di Calderara dove decise sin da subito di andare a vivere per essere pastore tra la gente, per abbracciare le famiglie, per costruire con le donne e gli uomini del quartiere la Parrocchia che il Cardinal Colombo ufficializzò nel 1972 e la Chiesa che venne consacrata nel 1978. E’ stato interprete di una fede che ha trasferito a generazioni di nostri concittadini con la sua parola, con un’attenzione che sapeva tradurre con gesti semplici e umili. Ha avuto cura delle nostre famiglie, è stato un riferimento per i nostri giovani e ha portato conforto a chi aveva più bisogno. Una missione che è stata aiuto quotidiano e sostegno concreto per tutti noi che oggi esprimiamo un sentimento di gratitudine che ne accompagnerà per sempre il ricordo nella nostra memoria e nei nostri cuori”.
l'Amministrazine Comunale

 Notizie da Paderno Dugnano

Incendio via Baraggiole, ordinanza del Comune sull’inagibilità del fabbricato e lo smaltimento dei materiali rinvenuti sul posto

Paderno Dugnano (20 giugno 2019). “Le conseguenze dell’incendio di martedì sera in via Baraggiole sono circoscritte all’area interessata dalle fiamme e la situazione dal punto di vista ambientale è stata sempre monitorata da tutti gli operatori intervenuti, che ringrazio per la tempestività e la professionalità messa in campo – chiarisce il Sindaco Ezio Casati - Gli uffici comunali hanno predisposto un’ordinanza indirizzata alla proprietà dell’area in merito all’inagibilità della struttura utilizzata per il ricovero degli attrezzi e, di fatto, divorata dall’incendio scaturito per cause ancora in corso di verifica. Inoltre è stato intimato uno scrupoloso e corretto smaltimento dei materiali rinvenuti, in primis le componenti in eternit che erano presenti sulla copertura. Da un confronto sia con i Vigili del Fuoco sia con i tecnici dell’Arpa, è emerso che non è necessaria l’adozione di altre misure preventive a tutela della salute pubblica. Continueremo a monitorare la situazione in attesa di avere un quadro certo sull’accaduto che, fortunatamente, non ha avuto conseguenze gravi per le persone e l’ambiente”.

 Notizie da Paderno Dugnano

Solo uno scollamento di alcune piastrelle, Palazzo Sanità è agibile

Questa mattina, all’interno dell’Ufficio per la Scelta e Revoca del Medico presso il presidio territoriale dell’Asst Rodhense ubicato nel Palazzo Sanità di via 2 Giugno, si sono rotte alcune piastrelle (per una superficie di circa un metro quadrato) a causa del rigonfiamento del pavimento in una porzione di locale vicino alle finestre. Un episodio che, nell’immediatezza, ha spaventato gli operatori e gli utenti presenti ma che, subito dopo, si è rivelato solo lo scollamento delle mattonelle il cui ripristino è già programmato entro la settimana.
Per precauzione, sul posto, oltre ai tecnici comunali e dell’Asst, sono intervenuti i Vigili del Fuoco per una verifica strutturale che ha dato esito positivo considerato che l’ufficio ha proseguito regolarmente l’attività di ricevimento dell’utenza e non sono state adottate misure contrarie all’agibilità dell’edificio.
“Che Palazzo Sanità necessiti di una riqualificazione strutturale e di un ammodernamento dei servizi che ospita, non è una novità e non è notizia di oggi – spiega il Vicesindaco Gianluca Bogani – In questi anni abbiamo valutato le varie ipotesi sul futuro della struttura e dei servizi gestiti dall’Asst con cui c’è un dialogo aperto e costruttivo per assicurare alla nostra comunità la continuità del presidio territoriale in un contesto moderno e decoroso. Proprio nelle scorse settimane, la Giunta ha dato il via libera alla progettazione di interventi per 280mila euro sul camminamento esterno e la realizzazione di nuovi ambienti con sportelli di ricezione dell’utenza. Spiace constatare che, di fronte a episodi simili, ci sia stato chi ha alimentato allarmismo e preoccupazione nei cittadini diffondendo notizie non vere attraverso i canali social denunciando il ‘crollo del pavimento di uno o più uffici’ di Palazzo Sanità quando invece sono saltate una decina di piastrelle”.

 Notizie da Paderno Dugnano

Ballottaggi Mirabelli: Adesso avanti. Siamo sulla strada giusta

BALLOTTAGGI: MIRABELLI (PD), AVANTI, NELL’AREA MILANESE SIAMO SULLA STRADA GIUSTA!
Un grande abbraccio a Ezio Casati a Daniela Maldini e a Arianna Tronconi che ieri hanno vinto i ballottaggi a Paderno Dugnano, Novate e San Zenone sappiamo che sapranno governare bene le loro comunità. Ma un abbraccio ancora più grande a Tatiana Cocca (Cormano) e Barbara Agogliati (Rozzano) che hanno combattuto con passione ma non c’è l’hanno fatta. Due brave sindache che hanno governato in un tempo difficile, che devono essere orgogliose di ciò che hanno fatto e che so continueranno a lavorare con la stessa passione per i cittadini a cui hanno dedicato gli ultimi 5 anni. Dopo le vittorie ottenute al primo turno da Sara Santagostino a Settimo Milanese, Yuri Santagostino a Cornaredo, Fabio Bottero a Trezzano sul Naviglio, Simone Negri a Cesano Boscone, Maria Rosa Belotti a Pero e in diversi altri Comuni, il centrosinistra, nel momento che sembrava il più difficile per la forza della Lega, si conferma maggioranza nella città metropolitana. Merito del buon governo dei sindaci, della capacità di tenere unito e allargare il centrosinistra, del Pd che sul territorio c’è stato e, fatemelo dire, di Silvia Roggiani che ha garantito l’attenzione massima di tutto il partito milanese e un grande sostegno alle elezioni comunali. Adesso avanti. Siamo sulla strada giusta. Questo il commento del senatore Franco Mirabelli, Vicepresidente del Gruppo PD al Senato all’esito dei ballottaggi nell’area metropolitana milanese.

 Notizie da Paderno Dugnano

Dal 2 aprile sarà attivo in Comune un Punto d’Ascolto dei Carabinieri

Paderno Dugnano (12 marzo 2019). Dal prossimo 2 aprile i cittadini potranno incontrare i Carabinieri anche in Comune. L’Amministrazione Comunale ha, infatti, accolto con piena condivisione la richiesta della Tenenza cittadina dell’Arma di istituire in Municipio un ‘Punto d’Ascolto’ che sarà attivo ogni primo e terzo martedì del mese, dalle ore 11 alle ore 12.
L’intento di questa iniziativa è di favorire l’incontro con i cittadini anche in un contesto diverso dalla caserma per superare eventuali esitazioni e creare, soprattutto, occasioni di ascolto su problematiche di diverso genere. Per i Carabinieri sarà anche un contesto utile a trasferire ai cittadini consigli sulle modalità da adottare per prevenire quelli che vengono definiti ‘reati predatori’ (truffe, furti, rapine e simili) di cui sono spesso vittime gli anziani e persone che vivono da sole.
Il ‘Punto d’Ascolto’ dei Carabinieri sarà ospitato in Sala Giunta e i cittadini potranno liberamente accedere nei giorni e negli orari convenuti.
“Ho ringraziato il Tenente Salvatore Marletta per questa ulteriore iniziativa che i Carabinieri mettono in campo e che sicuramente rafforzerà il rapporto di fiducia che lega la nostra comunità all’Arma – commenta il Vicesindaco Gianluca Bogani – Il contesto del ‘Punto d’Ascolto’ potrà favorire un approccio meno formale, più diretto, per confrontarsi e ricevere consigli dai militari, fermo restando che per le denunce vere e proprie dovranno recarsi sempre in caserma. L’ascolto dei cittadini è fondamentale per noi amministratori e lo è ancor di più per le Forze dell’Ordine che quotidianamente sono impegnate per tutelarci e farci sentire sempre più sicuri. Proseguiamo in un percorso di collaborazione e sinergia che si traduce quotidianamente in un controllo del territorio basato anche sul dialogo, oltre che sull’impiego di risorse e tecnologie”.

Informazioni aggiuntive