Notizie da Sesto San Giovanni

Sesto non è più roccaforte della sinistra LeU chiede il rispetto delle regole.

Il Comune di Sesto non ha ancora ottemperato alla assegnazione degli spazi per la propaganda elettorale sugli appositi tabelloni con grave danno in particolare per le forze politiche e le liste che possiedono pochi mezzi finanziari e non godono della copertura mediatica di cui godono i partiti di governo, quelli del centrodestra e i grillini; il tutto mentre l’Amministrazione Di Stefano passa a Silvia Sardone con un atto di estrema gravità i numeri telefonici dei cittadini aderenti al progetto del “controllo di vicinato” per farne oggetto di invio di propaganda elettorale.

La lista di Liberi e Uguali, a differenza della consorte del Sindaco non può permettersi il lusso di autocarri pubblicitari che girano la città e viene fortemente penalizzata dalla mancanza degli spazi di propaganda garantita dalla legge, chiediamo che il Sindaco ottemperi con la massima solerzia all’obbligo di assegnazione degli spazi di propaganda elettorale e gli chiediamo conto dell’uso illecito dei numeri telefonici dei cittadini sestesi, glielo chiediamo in forza degli obblighi che la sua carica comporta, non certo per lo spirito democratico e di equidistanza e correttezza che dovrebbe caratterizzare il primo cittadino ben consci purtroppo che non gli appartiene.

Informazioni aggiuntive