Notizie da Sesto San Giovanni

Chiamami tu dammi un nome.

Venerdì 17 maggio alle ore 10.30 presso i Giardini della Villa Zorn ci saranno le premiazioni del concorso dal titolo “ChiAMAMI tu, dammi un nome”.
Questo concorso è nato dall’iniziativa dell'Assessorato all'Ambiente che ha voluto promuovere un percorso di educazione, sensibilizzazione e avvicinamento per la cura ambientale, rivolto agli alunni delle classi prime delle Scuole primarie pubbliche e private della Città.
Ciascuna classe, opportunamente coinvolta tramite le rispettive Direzioni Scolastiche, è stata impegnata nella scelta di un solo nome univoco da attribuire ad un albero, un Platano secolare appositamente individuato dal Servizio tecnico competente all'interno del Giardino storico di Villa Zorn di Via Cesare da Sesto.
La Commissione Giudicatrice è composta da Rappresentanti dei seguenti Enti operanti nell'ambito dello sviluppo sostenibile: Gruppo Cap, Ersaf (Ente Regionale per i servizi all'agricoltura e alle foreste), Regis (Rete dei Giardini Storici) e commissione Ambiente Regionale.
La Commissione ha scelto il nome vincente da attribuire al Platano storico, il nome più divertente e il nome più originale.
I nomi che hanno superato la prima fase sono: Nonno Giovanni (proposto dalla classe 1B della scuola primaria Rovani), Immenso Abbraccio (proposto dalla classe 1C della scuola primaria Dante Alighieri) e Gigante Saggio (proposto dalla classe 1A della scuola primaria Anna Frank)
Tra i premi la realizzazione di un laboratorio presso l'Idroscalo offerto dal Gruppo CAP e altri premi oltre agli attestati di partecipazione.
“Il concorso – commenta l’assessore all’ambiente - è nato per alimentare, con un gioco divertente, la consapevolezza nei bambini di quanto sia importante rispettare l’ambiente e salvaguardare piante e alberi. Associare un nome a un albero come il platano secolare in questione renderà ancora più prezioso quell’albero agli occhi dei piccoli studenti. C’è anche un collegamento duplice tra l’oggetto del concorso e i partecipanti. Se gli alberi sono fondamentali per la vita. I bambini lo sono per la crescita della nostra società. Inoltre come un albero cresce solo con radici forti anche i bambini crescono positivamente con valori sani, come appunto il rispetto dell’ambiente in cui vivono. Ringraziamo gli sponsor per aver partecipato a questa bella iniziativa e ci vediamo venerdì per la comunicazione del nome vincente”.