Notizie da Sesto San Giovanni

Ragazzi annoiati che ciondolano nei centri commerciali? Sesto li arruola come volontari sono i TeenAngels.

Parte il 1 agosto, al Centro Commerciale Vulcano, il progetto pilota che combatte e previene il disagio giovanile

Stazionavano ogni giorno al centro commerciale Vulcano senza nulla da fare e, a volte, a causa della noia, creavano qualche disagio ai locali e alla clientela del centro.

“Sono ragazzi che, finita la scuola, non sanno come riempire il loro tempo e spesso rischiano di fare qualche azione di cui potrebbero pentirsi”, dichiara il Sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano.
“Per questo, quando il direttore del centro ci ha chiesto aiuto per strutturare un progetto – continua il Sindaco – siamo intervenuti subito e, vista la buona volontà di alcuni di questi ragazzi, insieme abbiamo dato vita ai TeenAngels, trasformando i giovani in volontari a supporto della clientela del centro commerciale”.

“Li tenevamo d'occhio da tempo con le videocamere – spiega la direzione del Vulcano – niente di grave ma piccole azioni che avrebbero potuto facilmente trasformarsi in qualcosa di problematico. Li abbiamo incontrati e abbiamo chiesto se volevano continuare a sprecare il loro tempo oppure diventare un aiuto per la vigilanza interna".
“Questi ragazzi hanno dai 15 ai 17 anni e sono residenti nei pressi del centro commerciale: ci arrivano a piedi – spiega l'assessore alle Politiche Giovanili Roberta Pizzochera. “I nostri uffici li hanno incontrati, sono parsi molto motivati a cambiare passo e a provare a dare un senso e un contenuto alle ore passate al centro commerciale. Gli abbiamo prospettato un percorso da intraprendere che potrebbe avere sviluppi interessanti anche per il loro curriculum vitae”.
Così i TeenAngels, a seguito di un contratto di collaborazione tra Comune e Vulcano cui hanno aderito anche le famiglie, nel mese di agosto aiuteranno la vigilanza interna del centro e la clientela più fragile a fare e trasportare la spesa. La loro esperienza sarà arricchita anche da incontri motivazionali con gli educatori del servizio Informagiovani, esponenti di Forze dell'Ordine (verrà offerto un corso gratuito di difesa personale), del volontariato (verrà offerto un corso gratuito di rianimazione cardio polmonare), formatori (verrà offerto un corso gratuito sui contenuti social e sui pericoli del web).
A fine mese il progetto verrà valutato e, in caso di risultati positivi, riprogrammato per tutta la durata dell'anno scolastico.
In futuro si potrà valutare di metterà a disposizione dei ragazzi un'aula studio con wifi per consentire loro di fare i compiti, studiare e poi continuare con l'azione di volontariato.
“Se il progetto funziona – continua l'assessore Pizzochera - potrà essere presentato alle scuole prima della fine dell'anno scolastico in modo da ingaggiare altri TeenAngels per l'estate anche per altri centri commerciali o altre iniziative”.
Per i ragazzi è prevista una certificazione delle competenze da parte di Comune e Centro Commerciale e la possibilità di raccontare la loro esperienza durante la giornata internazionale del volontariato, il 5 dicembre prossimo.
“Questa modalità di affrontare le problematiche i maniera condivisa con tutti gli interessati – conclude il Sindaco - spero possa diventare una buona prassi e spero che anche altri comuni possano avviare gruppi di TeenAngels”.

In allegato foto dell'incontro di stamattina con i ragazzi

 Notizie da Sesto San Giovanni

Gianpaolo Pietra SestodemocraticaMilano come Sesto San Giovanni adottato il daspo urbano.

Milano con il consenso della destra ha adottato un regolamento che amplia l’applicazione dei “daspo urbani” con l’esultanza dei sindaci di destra dei comuni della Città Metropolitana a partire da quello di Sesto San Giovanni fiero dei suoi oltre cinquecento ordini di allontanamento in due anni.
Rispondere alla domanda di sicurezza, indotta e ampliata dal clima di odio e sospetto coltivato e diffuso dalla destra, con l’adeguamento anche da parte delle amministrazioni di centrosinistra di politiche inefficaci, di mera repressione ( peraltro improduttive di risultati concreti) produce il solo effetto di moltiplicare la percezione di un diffusa insicurezza che non ha alcun riscontro nella realtà.
Inseguire la destra su questo terreno può voler dire aprire una pericolosa strada di contrapposizione alle politiche fin qui seguite dall’amministrazione milanese.
Si richiedano forze e strumenti per il controllo del territorio, si continui nella politica dell’ascolto e dell’intervento nelle situazioni critiche affinché le città vivano, affinché si sviluppi il senso di comunità .
La sicurezza è una questione di democrazia, di opposizione alle diseguaglianze, di costruzione di una società aperta che non può essere basata solo sulla repressione, che non può basarsi su attività che inesorabilmente divengono strumenti di discriminazione etnica e di censo.
La creazione di zone particolari che devono essere precluse ad una parte della cittadinanza è un passo indietro rispetto ad una gestione del territorio che insieme alle doverose misure di sicurezza preveda e promuova la vivibilità e la condivisione degli spazi urbani.
Adeguare su questo terreno Milano alle politiche delle nuove amministrazioni di destra dei comuni della prima fascia metropolitana è un grave passo indietro.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Elisa Salvador medaglia d'argento a Porto San Giorgio

Medaglia d’argento alla tappa di Porto San Giorgio disputata dal 27 al 28 luglio, nelle Marche, per l’atleta sestese Elisa Salvador in coppia con la bergamasca Francesca Fontana guidate dal coach Fabrizio Incitti.
Dopo un percorso con cinque partite vinte, le atlete lombarde si arrendono in finale al duo romagnolo Sofia Balducci – Nui Calisesi; dopo un combattutissimo primo set perso ai vantaggi (21-23) cedono nella parte finale del secondo in un torneo caratterizzato dalla pioggia e forte vento. Al terzo posto si impongono le venete Porporati-Chiappetta su Fontana-Viola.
Si tratta del quarto podio stagionale nel Campionato Italiano Under 21 dopo il bronzo di Castiglione della Pescaia, l’oro di San Bartolomeo e il bronzo di Cordenons.
Elisa consolida il suo primato nel ranking individuale con 590 punti, davanti alla compagna Francesca (510) e alla bresciana Sara Gabrielli (477,5).
https://www.overtheblock.it/classifica-femminile-under-21
I prossimi appuntamenti vedranno in campo Elisa e Francesca a Cellatica il 10 e 11 agosto e a Caorle per le finali scudetto Under 21 dal 21 al 22 agosto.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Serravalle, la corte d’appello condanna Penati "La mia vera battaglia è contro il cancro"
La corte dei Conti ribalta la sentenza di primo grado e stabilisce un maxi risarcimento da 44,5 milioni per gli imputati nella vicenda Serravalle.
Filippo Penati, i miei avvocati faranno ricorso e tutto si risolverà la cosa seria è che io ho un cancro come conseguenza di queste vicende giudiziarie.
Filippo Penati, ex presidente della Provincia di Milano che è stato condannato dalla Corte dei Conti in appello con altri 11 a risarcire 44,5 milioni di euro per la compravendita del 15% delle azioni della Milano-Serravalle dal gruppo Gavio, insieme a lui condannati anche Giordano Vimenrcati suo capo di Gabinetto in provincia l’ex segretario generale del Comune di Sesto Antonio Princiotta che lo aveva seguito anche in provincia, insieme al direttore generale Giancarlo Saporito.
Le cifre che ha stabilito la corte dei conti sono così suddivise,
A Penati 19,8 milioni, a Princiotta 14,8 milioni a Vimercati 4,9 unitamente al direttore generale Giancarlo Saporito.
Il tutto ruotava attorno alla plusvalenza del valore delle azioni della Milano-Serravalle da parte della provincia comprate al gruppo Gavio secondo la Corte il prezzo per azione più attendibile nel maggio 2005 avrebbe dovuto essere intorno ai 6/8 euro, mentre fu di 8,9 quello effettivamente pagato a Gavio, pertanto sono spariti secondo la Corte 44.5 milioni di euro che ora rivuole indietro dai tre condannati.
Stiamo valutando ogni possibile rimedio - dichiara l'avvocato di Penati, Carlo Cerami -. Questa sentenza viola i principi fondamentali ed elementari di giustizia che saranno fatti valere nella sede della Corte europea dei diritti dell'uomo.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Nicola Lombardo cittadinoPDNicola Lombardo si dimette dalla segreteria del PD di Sesto San Giovanni.

Il Partito Democratico sestese apre una nuova fase!
Dopo il buon risultato conseguito alle lezioni europee, il PD sestese ha aperto una fase di riflessione sulle prospettive democratiche per la città.
Nicola Lombardo, che ha i ringraziamenti di tutto il partito per il grande lavoro svolto, ha deciso per motivi personali di dimettersi dal ruolo di segretario cittadino. Si apre così un momento di ascolto in città e un laboratorio politico.
Il percorso, che è stato costruito insieme alla segreteria metropolitana e condiviso dall’assemblea cittadina, dà inizio ad una fase cruciale per partire con slancio ed entusiasmo verso la costruzione di un’alternativa ricca, seria e competente al mal governo della destra.
Da settembre verranno create delle piattaforme aperte a tutti i sestesi per discutere approfonditamente di alcune delle tematiche centrali per la Sesto del futuro.
I giovani, l’ambiente, il benessere dei cittadini e lo sviluppo delle aree urbane questi e molti altri saranno i temi trattati nelle tre agorà che accompagnano il partito al congresso cittadino che si svolgerà ad autunno e che porterà ad un rinnovamento del gruppo dirigente.
Fino a quel momento rimarrà in carica Nicola Lombardo sostenuto da una segreteria allargata.
Il Partito Democratico riparte dalle idee e della voglia di mettersi in gioco!
A inizio settembre cominceranno le attività di queste piattaforme aperte con serate di discussione e con ospiti in grado di portare una prospettiva nuova e più ampia.
Sarà nostra cura tenervi informati e invitarvi ad ogni evento e serata di approfondimento.

La Segreteria

 Notizie da Sesto San Giovanni

Metro 5: il consiglio comunale di Sesto approva il cofinanziamento dell'opera.

Nella seduta di ieri del consiglio comunale di Sesto San Giovanni è stata approvata la delibera per il prolungamento M5 verso Monza. Tutto il Consiglio Comunale si è espresso positivamente. Due delle nuove fermate interesseranno il territorio di Sesto San Giovanni e andranno a sommarsi alle nuove fermate in costruzione della linea M1 che riguardano la città di Sesto San Giovanni.
"Siamo - commenta il Sindaco Roberto Di Stefano - quindi di fronte a un cambiamento epocale per la mobilità sestese. Con le fermate che toccheranno il quartiere Rondinella e l'area del Parco Nord, Sesto San Giovanni arriverà, complessivamente, a 6 fermate di metropolitana sul proprio territorio (4 della linea 1, di cui 3 già esistenti, e 2 della linea 5). E' un'opera che serve a incentivare l'utilizzo del trasporto pubblico locale andando a decongestionare il traffico automobilistico e su gomma nell'area metropolitana del nord Milano. Verrà valorizzata la nostra posizione strategica e l'importanza di Sesto per i trasporti nell'area del nord Milano. Siamo soddisfatti per il lavoro fatto fino ad oggi e per la collaborazione portata avanti con i vari enti coinvolti. Il Comune si impegna per ben 4,5 milioni di euro, dopo i 7,5 milioni già destinati al prolungamento della M1 da Sesto FS con le nuove fermate Sesto Restellone e Monza/Bettola (nodo di interscambio con il nuovo prolungamento della M5). Si tratta quindi di ben 12 milioni investiti per il potenziamento della mobilità sostenibile. Questa scelta strategica rappresenta una priorità per la nostra amministrazione perché un miglioramento delle linee di trasporto porta a conseguenze positive per la qualità della vita dei cittadini"

 Notizie da Sesto San Giovanni

Il Comune replica alle associazioni sul servizio ADH per minori "Servizio nel 2019 si è svolto come negli anni precedenti"

In questi giorni - commenta l'assessore ai servizi sociali, Roberta Pizzochera - si è fatto tanto parlare del servizio ADH per minori erogato dall’amministrazione comunale per i mesi di luglio e agosto. L’accusa di aver sospeso il servizio non ha alcun fondamento, ma va innanzitutto compresa la natura del servizio, il suo scopo e come si svolge. L’intervento educativo domiciliare a sostegno della disabilità è un servizio integrativo che il comune di Sesto San Giovanni, a differenza di altri comuni, eroga da molti anni; prima a gestione diretta e poi dal 2012 attraverso un operatore esterno. Il pacchetto di ore si è sempre aggirato attorno alle 2500 ore, con le precedenti amministrazioni esattamente come con l’attuale. Il servizio ha inizio al mese di settembre e procede per ogni utente disabile per tutto l’anno scolastico attraverso un progetto individualizzato, concordato tra la famiglia, l’assistente sociale, la psicologa del comune e l’ente erogatore del servizio. Il progetto ha obiettivi diversi in base alle esigenze del minore. Al mese di maggio, da sempre, si procede al monitoraggio di fine anno in cui con la famiglia si verificano gli obiettivi raggiunti e, se il servizio educativo non è strettamente legato all’attività scolastica, si prosegue nelle settimane di luglio in base agli obiettivi da raggiungere, se invece l’attivazione del servizio è legato alle attività scolastiche, si sospende fino a settembre. Spesso le famiglie scelgono altre attività per i mesi estivi e il servizio si adegua di conseguenza. Anche in questo caso si valutano gli obiettivi dell’utente minore e i bisogni della famiglia, la fine e l’inizio è dettata dai bisogni individuali non da un calendario. Lo svolgimento del servizio nel mese di luglio viene proposto a tutti, le famiglie scelgono individualmente. Se l’educatore non può essere presente per tutto il mese di luglio, si propone la sostituzione e se ne valuta l’opportunità. Quindi nulla di diverso è avvenuto quest’anno! Attenzione perché anche se il capitolato del bando da come data di fine servizio educativo scolastico, detto supporto H, il 30 giugno, questo non implica la sospensione del servizio ADH; per quest’ultimo è il progetto individualizzato ad indicare i tempi del servizio stesso. Se l’associazione Genitori della Nostra Famiglia ha delle proposte diverse da fare all’Ente per migliorare il servizio, ben venga, ma il servizio nel 2019 si è svolto come negli anni precedenti. Attaccare l’attuale amministrazione su un tema tanto delicato attraverso luoghi comuni, frasi sensazionalistiche e mezze verità mi sembra poco produttivo.

 Notizie da Sesto San Giovanni

La Città di Sesto San Giovanni si candida a “Città europea dello Sport 2022"

Verrà inoltrata in questi giorni la proposta di candidatura da parte di Sesto San Giovanni per il titolo di “Città europea dello Sport 2022” ad Aces Europe, l’Associazione no profit che consegna i premi di Capitale Europea dello Sport (per città con più di 500 mila abitanti), Città Europea dello Sport (per città con più di 25.000 abitanti), Comune europeo dello Sport (Città con meno di 25.000 abitanti), Comunità Europea dello Sport (associazioni di più municipi).
“La Giunta ha deliberato di inoltrare la candidatura di Sesto San Giovanni poiché condividiamo tutti i principi di Aces Europe e di Aces Italia: lo sport è un fattore di integrazione nella società, per il miglioramento della qualità della vita e la salute di chi lo pratica”, dichiara il Sindaco Roberto Di Stefano che ha mantenuto la delega allo Sport.
“La promozione dello Sport, insieme alla promozione della Salute – continua il sindaco - è una delle linee strategiche del mio mandato e si è già declinata in una serie di azioni realizzate in collaborazione con le società e le associazioni sportive territoriali e con il prezioso contributo della Consulta dello Sport presieduta da Sergio Valsecchi”.
Tra le azioni di promozione dello sport che verranno segnalate ad Aces Europe a supporto della candidatura figurano:
-il mantenimento di tariffe popolari per l'affitto delle palestre scolastiche in orario extrascolastico da parte delle associazioni del territorio (Sesto ha le tariffe più basse di tutta la provincia di Milano);
-l'avvio del doposcuola sportivo a prezzi calmierati per le famiglie che promuove lo sport aiutando la conciliazione famiglia-lavoro:
-il progetto Fit for kids: corsi di attività fisica gratuiti per prevenire l'obesità infantile;
-lo sport inclusivo con il baskin e le bocce paraolimpiche;
-le manifestazioni sportive di caratura internazionale tra le quali i World Police Games del prossimo settembre;
-l'imponente piano di riqualificazione degli impianti sportivi sestesi grazie ai project financing

“Tra queste azioni – conclude il Sindaco - rientra anche la prossima adesione alla rete internazionale delle Città Sane, promossa dall'Organizzazione Mondiale della Sanità che mette in rete le buone prassi dei municipi che promuovono corretti stili di vita. Lo sport è uno dei principali corretti stili di vita con la capacità di prevenire numerose patologie e Sesto, con la prossima realizzazione della Città della Salute e della Ricerca di Regione Lombardia ha tutte le caratteristiche per far parte di questa rete”.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Porta uno scrittore Sestese sotto l'ombrellone.

Roberto Menaguale è nato a Roma nel 1946, dopo la laurea in ingegneria, si è trasferito a Milano e poi a Sesto San Giovanni ora sua Città d'adozione, ha lavorato nel settore chimico/farmaceutico. Sposato padre di due figli entrambi ingegneri e nonno di due nipoti, da quando è in pensione si dedica alla narrativa, Con EEE ha pubblicato i romanzi  ( Il futuro era allora )  e  ( Il viaggio del pendolo ).

QUANDO COMANDA IL MARE

Per rinascere non sempre è necessario essere morti, a volte basta non aver mai vissuto. E per uscire da una gabbia, non sempre servono le chiavi, a volte è sufficiente allargare le sbarre. Per il giovane e brillante chirurgo Marco Lorenzi il trasferimento a Ferrara è l’occasione per lasciarsi alle spalle sia una insoddisfacente situazione professionale, sia la relazione ormai vuota con Michela e, al tempo stesso, è l’opportunità di conoscere un gruppo di amici che appartengono alla “crema” della società ferrarese. Un vero e proprio cambiamento di vita, soprattutto il superamento di una solitudine esistenziale profonda, in una città invernale, dove le giornate di nebbia densa generata dal fiume si alternano a giornate limpide e ventose, quando il vento soffia dal mare.E, dopo aver trovato le chiavi della propria vita, la difficoltà consiste poi nel trovare la porta giusta

Informazioni aggiuntive