Notizie dal Nord Milano

Conferenza stampa - 24 maggio Hotel Cavalieri a Milano ore 10.30 di presentazione del candidato Marco Gheller (Autonomie per l’Europa)

Il Comitato Rete 22 Ottobre per l’Autonomia che ha già annunciato il suo sostegno al candidato di Autonomie per l’Europa, Marco Gheller invita tutti gli amici della Stampa alla conferenza stampa congiunta di presentazione del Candidato. Nell’ottica apartitica ed indipendente del Comitato Rete 22 Ottobre per l’Autonomia, la scelta di appoggiare Marco Gheller è determinata dalla consapevolezza che nell’attuale panorama politico, le iniziative che nascono da contesti localistici per proporsi sulla scena europea a difesa dei popoli e delle comunità che richiedono a gran voce la propria Autonomia, siano tra le poche che possano vantare una storia ed un pedigree credibile. Tre milioni di lombardi hanno votato per l’Autonomia il 22 Ottobre 2017 e questi voti non possono essere traditi.
Marco Gheller, giovane, entusiasta autonomista, non è un semplice candidato di bandiera ma, con l’aiuto di tutte le forze autonomiste, ripone nella sua candidatura concrete possibilità di successo.
Sarà in Europa la voce di tutto il Nord Ovest che da troppo tempo attende la propria autodeterminazione.
Rete 22 Ottobre per l’Autonomia ricorda anche il proprio candidato nella Circoscrizione Nord Est. E’ Herbert Dorfmann (SVP) a dimostrazione della connotazione non partitica del Comitato.
Un Europa dei Popoli è possibile

 Notizie dal Nord Milano

Eleonora Evi ringrazia il prefetto di Milano.

Ringraziamo il prefetto di Milano Renato Saccone per il suo tempestivo commissariamento del Comune di Legnano. Questa è la risposta che i cittadini si aspettano. Lo Stato c’è, è presente e vigila contro questo vergognoso dilagare di corruzione e malaffare che si propaga, da Nord a Sud, in tutta Italia. Le prossime elezioni europee saranno un referendum fra chi pensa di essere al di sopra della legge e chi, come il Movimento 5 Stelle, mette in campo delle azioni concrete - come lo Spazzacorrotti - per arginare un sistema di potere, vero cancro del Paese.
Insieme ai cittadini vinceremo questa battaglia, così in una nota l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Eleonora Evi.

 Notizie dal Nord Milano

Istituto BESTA Milano " Per curare il suo cervello, ci serve il tuo aiuto "

CAMPAGNA 5X1000 ISTITUTO BESTA, BORGHETTI (PD): "ERRORE GRAVE DA PARTE DI UN ISTITUTO D'ECCELLENZA. FONDAMENTALE CAPIRE SUBITO COME SIA STATO POSSIBILE AFFINCHÉ SIMILI EPISODI NON SI RIPETANO PIÙ. TUTTA LA MIA VICINANZA ALLE ASSOCIAZIONI CHE RAPPRESENTANO I FAMILIARI E LE PERSONE CON SINDROME DI DOWN".

"Ho presentato in Consiglio regionale una interrogazione all'Assessore Gallera per far luce sulla campagna di comunicazione “Per curare il suo cervello, ci serve il tuo aiuto” dell'Istituto Besta - dichiara il Vice Presidente del Consiglio Regionale Carlo Borghetti - una campagna dal contenuto offensivo e ingannevole, come immediatamente denunciato da Aipd, CoorDown, Coordinamento Down Lombardia e Ledha e che è stata rapidamente ritirata. L'episodio è grave sia per la natura lesiva del messaggio diffuso sia perché il committente è un Istituto d’eccellenza, e di fama internazionale, di Regione Lombardia. Alle associazioni che rappresentano i familiari e le persone con sindrome di Down va tutta la mia più totale solidarietà di fronte a quanto accaduto. E' fondamentale ora capire come sia stato possibile un simile errore per evitare che si possa ripetere in futuro. "
"Nella mia interrogazione - conclude Borghetti - ho chiesto all'assessore Gallera di fare piena luce su quanto accaduto per capire a chi spettava sovrintendere alla realizzazione della campagna, quali siano gli strumenti a disposizione della Regione per verificare le comunicazioni esterne dei propri istituti di ricerca d'eccellenza, se vi è stato un danno economico all'ente e chi sarà chiamato a risponderne."

 Notizie da Sesto San Giovanni

Trasporto Pubblico: bene l'accordo per evitare il taglio di 300 milioni.

“Siamo stati i primi, e in Regione gli unici, a denunciare il taglio di 50 milioni per il trasporto pubblico locale lombardo contenuto nella legge di bilancio nazionale del governo Lega-Cinquestelle e lo abbiamo ribadito quando il ministero e l’assessora ai trasporti avevano tentato di minimizzare. L’esecutivo sotto la pressione delle Regioni si impegna solo oggi a risolvere il problema, a due settimane dal voto per le europee, e questo lascia ovviamente qualche dubbio, anche perché i conti pubblici sono quelli che sono e il governo sembra sempre più in bilico. Vedremo se saranno in grado di tenere fede all’impegno preso con le Regioni, noi continueremo a vigilare, anche in Parlamento.”
Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Pietro Bussolati alla notizia dell’accordo tra Regioni e Governo per il ripristino dei 300 milioni di euro, di cui oltre 50 per la Lombardia, avvenuto oggi in Conferenza Stato Regioni.
“L’impegno del governo di centrosinistra – continua Bussolati - è stato quello di stabilizzare i fondi: non lo diciamo solo noi ma il rapporto di Legambiente sui pendolari che ringrazia Delrio per il lavoro fatto in questo senso. Le promesse di Lega e 5stelle di stanziare maggiori risorse sul settore si sciolgono come neve al sole, ci auguriamo almeno che davvero cancellino un taglio con il quale ci sarebbe il collasso del sistema.’’
Sulla vicenda del taglio di 300 milioni, spostati dal Governo nel fondo di due miliardi messo a garanzia del raggiungimento degli obiettivi di finanza pubblica, era intervenuto anche il segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti nella sua veste di presidente della Regione Lazio.

 Notizie dal Nord Milano

PIAZZA D’ARMI, M5S: Lettara da Bruxelles per fernare la cementificazione " Sala ascolti l'europa " 

Per una volta le lettere di Bruxelles non arrivano per chiedere maggiore austerità ma per tutelare la salute dei cittadini e le aree verdi da opere speculative di cementificazione. È il caso della lettera che la Commissione Petizioni del Parlamento Europeo ha inviato al Sindaco Sala e al Presidente Fontana, dopo aver ascoltato le istanze dei cittadini Milanesi firmatari di una petizione che chiede di fermare la cementificazione di Piazza d’Armi.

“Siamo soddisfatti della risposta data dall’Europa sulla questione. La lettera di Bruxelles chiede, nero su bianco, un intervento tempestivo e risolutivo contro lo scempio di Piazza D’Armi. Il Sindaco Sala ascolti l’Europa e dimostri con i fatti - non solo a parole - di essere dalla parte dell’ambiente e della salute dei cittadini”, dichiarano gli eletti milanesi del Movimento 5 Stelle, che esultano per una vittoria frutto di un lavoro capillare del Movimento a tutti i livelli, da quello locale sino a quello europeo.

 Notizie dal Nord Milano

Io non sono roba tua in MOSTRA fino al 18 aprile presso TbsMilano via Pestalozzi 4

Una mostra pensata per combattere gli stereotipi legati alla sessualità e ai rapporti tra i generi.

Valentina Angeloni, Adele Ceraudo, Paola Citterio, Claudia Ferrari, Pamela Giaroli

Siamo quotidianamente esposti a messaggi, immagini e video sessuali in qualche modo violenti o deviati e si parla di violenza in relazione al sistema culturale, al dibattito pubblico,alla propaganda politica e al mondo del web. Accettare come normali queste situazioni dissolve il limite tra oscenità e pudore e ci trasforma in spettatori passivi della brutalizzazione di un essere umano nei confronti di un altro presunto diverso o, semplicemente, indifeso.
Per la mostra sono state scelte le opere di cinque artiste che interpretano il concetto di femminilità e ne rivelano le linee morbide, i confini fluidi e l’ unicità superando quella visione dualistica della società che ancora classifica le donne (e non solo) in categorie costruendo immagini tanto pervasive quanto limitate. Riconoscere che un individuo è un essere troppo complesso per essere rinchiuso in una sola narrazione ed essere classificato secondo genere o orientamento sessuale diventa un mezzo per creare empatia e cambiare il senso etico-estetico della società.

 Notizie dal Nord Milano

Servizi innovativi per una nuova cittadinanza

Le biblioteche come spazi di inclusione sociale e co-design
Marzo 2019 – A metà marzo al Palazzo delle Stelline di Milano sono stati presentati i nuovi servizi per le biblioteche co-progettati con i nuovi cittadini e i cittadini senior di Baranzate, Bollate, Cormano, Cerchiate (Pero) e Paderno Dugnano. Ad esporre il progetto, denominato #LibLab Nord Milano - Servizi innovativi per una nuova cittadinanza-, cofinanziato da FCNM – Fondazione Comunitaria Nord Milano- i 5 team progettuali che hanno sviluppato i prototipi.
Il progetto #LIBLAB Nord Milano

 Notizie dal Nord Milano

L'Europa tradisce le aspettative dei cittadini NO_PFAS l'accesso all'acqua deve essere un diritto per tutti.

“Mentre in Italia l’acqua pubblica torna al centro dell’agenda politica grazie al Movimento 5 Stelle, l’Europa tradisce le aspettative dei quasi due milioni di cittadini che chiedevano, tramite un’iniziativa dei cittadini europei (ICE), l’accesso all’acqua come diritto fondamentale”, dichiara Eleonora Evi, europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

“Il voto di oggi del Parlamento europeo sulla Direttiva “acqua potabile”, ci ricorda la risposta data dei vecchi governi italiani al referendum sull’acqua pubblica del 2011. La vecchia politica non perde il vizio di voltare le spalle ai milioni di cittadini che si mobilitano per rivendicare beni comuni, come l’acqua pubblica”, prosegue Evi.

“È gravissimo inoltre che nel testo approvato dal parlamento non si tutelino sufficientemente i cittadini contro i rischi dell’inquinamento da PFAS, sostanze tossiche che in Veneto e in altre parti d’Europa continuano ad avvelenare i cittadini”, conclude l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

EVI M5S

 Notizie dal Nord Milano

Ritiro analisi in farmacia PD estendere il servizio a tutta la Lombardia.

RITIRO ANALISI IN FARMACIA, BORGHETTI (PD): “GRAZIE AL PD E’ PARTITA QUESTA SPERIMENTAZIONE, ORA VA ESTESO IL SERVIZIO IN TUTTA LA LOMBARDIA”

"In queste settimane è finalmente partito il progetto sperimentale che permetterà ai cittadini della Asst Rhodense di ritirare le analisi del sangue presso le Farmacie del territorio - dichiara il vice Presidente del Consiglio Regionale, Carlo Borghetti – in questa fase sono coinvolte solo farmacie di Garbagnate e Vanzago ma questa è la direzione giusta. La costruzione infatti di una stretta collaborazione tra la rete delle Farmacie territoriali e le Asst è una delle proposte che come Partito Democratico siamo riusciti ad introdurre nell’ultima riforma sanitaria approvata da Regione Lombardia. L’obiettivo era ed è quello di avvicinare i punti di erogazione dei servizi e delle prestazioni sanitarie ai cittadini, per ridurre le code e i tempi di attesa e per venire incontro alle richieste dei pazienti cronici e più fragili. Sono molto curioso ora di vedere i risultati della sperimentazione – conclude Borghetti – perchè sono convinto che questo servizio debba essere rafforzato, implementato ed esteso non solo a Rho e in tutti i Comuni della zona ma anche in tutto il territorio lombardo”.

 

Informazioni aggiuntive