Notizie da Sesto San Giovanni

Basta barriere architettoniche arriva P.E.B.A. un nuovo piano per abbatterle.

AL VIA PIANO P.E.B.A PER LE BARRIERE ARCHITETTONICHE, SI PARTIRA' NEL 2019 DALL'AREA NORD-OVEST DELLA CITTA'
La giunta comunale ha deliberato la nomina dei referenti, l'individuazione del gruppo di lavoro, le indicazioni per la redazione del primo lotto operativo e l'approvazione del logo per il P.E.B.A - Piano di eliminazione delle barriere architettoniche.
Il P.E.B.A. è un importante strumento per la pianificazione, programmazione e controllo degli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche sul territorio cittadino.

 Notizie da Sesto San Giovanni

Paolo Vino " Giovani Sestesi " sempre più agguerrito contro l'ammministrazione:
L’amministrazione chieda scusa ai cittadini e ritiri le multe e le spese del carro attrezzi

Caro Sindaco Di Stefano, le bugie hanno le gambe corte, soprattutto quando sono poco credibili.
In merito alla scandalosa gestione dello spostamento del mercato del venerdì in via Bettino Craxi l’amministrazione si è giustificata sulle colonne del quotidiano Il Giorno dicendo di aver istallato cartelli ben visibili e di aver avvisato da tempo commercianti e ambulanti per concordare le procedure. Allora ci domandiamo: perché sono serviti tanti carri attrezzi per rimuovere un enorme numero di automobili? E ancora: dice di aver concordato con ambulanti e commercianti, ma i cittadini che risiedono li chi li ha avvisati?
Se davvero l'amministrazione comunale avesse agito correttamente, i vigli venerdì mattina si sarebbero trovati dinanzi all'auto in divieto di sosta di uno o pochi cittadini sbadati, ma il fenomeno è stato così diffuso che evidentemente qualcosa non ha funzionato nella comunicazione.
Con queste dichiarazioni l’amministrazione tratta come imbecilli i sestesi, ai quali dovrebbe solamente chiedere scusa e ritirare le contravvenzioni che gli hanno fatto i vigili.
#lebugiedidistefano continuano e diventano sempre più grottesche

 

Giovani Sestesi

 Notizie da Sesto San Giovanni

Il sindaco Di Stefano e la sua Giunta come possono gestire una città complessa come Sesto San Giovanni

non sono capaci di gestire nemmeno lo spostamento di un mercato e il cantiere per un sottopasso?
Stamattina in via Bettino Craxi è andato in scena per l’ennesima volta il fallimento politico e amministrativo dell’amministrazione comunale, con numerosi vigili costretti a fare le multe e a rimuovere con il carro attrezzi le automobili parcheggiate (vedi foto allegata) da decine di cittadini vittime della prepotenza del Sindaco Roberto Di Stefano e del suo assessore al Commercio Maurizio Torresani.
Il Comune ha ben pensato di spostare il mercato del venerdì nell’area di via Bettino Craxi, ma ha segnalato il trasloco, semplicemente incollando degli autoadesivi minuscoli (vedi foto allegata) sui cartelli di divieto di sosta che fino a pochi giorni fa indicavano il divieto per la sola giornata di martedì.
Un vero inganno per i cittadini. Una prepotenza che il comandante della polizia locale ha fatto eseguire senza alcuno scrupolo e senza comprensione verso i cittadini ai quali probabilmente visto il grosso caos non era stata data corretta e ampia comunicazione.
L’assessore al Commercio Torresani dov’è? Continua a distinguersi per la sua assenza e per la sua inefficienza. Chi pagherà per le decine di contravvenzioni elevate a cittadini incolpevoli?
Ci sarebbe anche da indagare sulla correttezza dei tempi, oltre che sulla inefficacia della comunicazione. Il sindaco dei Selfie ha dimostrato ancora una volta di pensare solamente alla sua comunicazione e non a quella per i cittadini. Nonostante i sestesi paghino profumatamente un addetto stampa che sembra essere dedicato a curare solamente l’immagine del Primo Cittadino.
Dopo questo fallimento, e dopo il fallimento per la viabilità durante i lavori al sottopasso Campari, dobbiamo attenderci che un nuovo caos sarà creato anche in occasione della riqualificazione del sottopasso Garibaldi.

Antonio Saponara
Vice Segretario Lista Civica Giovani Sestesi

 

 Notizie da Sesto San Giovanni

Sistemati i dossi della Rondinella:

Da almeno 15 anni i dossi dissuasori in Sanpietrino di Viale Matteotti alla Rondinella facevano passare notti insonni agli abitanti dei palazzi circostanti che già alla mattina presto sentivano sobbalzare i cassoni dei camion che vi transitavano.
Causa i molti buchi ed avvallamenti che si formavano dall'usura, più volte le amministrazioni passate hanno messo mano al portafoglio e sistemato il selciato in Sanpietrino senza mai ascoltare i residenti che chiedevano invece la rimozione, cosa che avrebbe fatto anche risparmiare migliaia di € in manutenzione.
Ci ha pensato il Sindaco Di Stefano a ripristinare una cosa che sembrava la più ovvia possibile e la migliore da fare per risolvere con una sola operazione due problemi, da due notti alla Rondinella si dorme più tranquillamente........... i cittadini ringraziano.

N.d.R

 Notizie da Sesto San Giovanni

Il PD ha portato Sesto San Giovanni sull'orlo del baratro, ai Sestesi adesso l'onere di ripianare i conti.

BUCO DI BILANCIO A SESTO SAN GIOVANNI
La Corte dei Conti chiede un rientro più rapido del 50% dei 21 milioni di disavanzo, imputabile alla gestione della passata legislatura a guida Partito Democratico; L’amministrazione Di Stefano e tutti i sestesi saranno chiamati a nuovi sacrifici nei prossimi 4 anni ma serve coesione e raziocinio per uscirne a testa alta.
Non mancherà il pieno sostegno umano e politico di Fratelli d’Italia al Sindaco Roberto Di Stefano ed alla sua giunta, che tra mille difficoltà lavora per migliorare la città.
“Siamo francamente basiti dal comunicato stampa odierno del PD che, invece di fare “mea culpa”, stigmatizza la strategia politica del centrodestra che governa Sesto – afferma il presidente cittadino di Fratelli d’Italia Michele Russo – Non solo mistificano la realtà con tanto di manifesti (affissi da 6 mesi sulle vetrine della sede di via Fiorani) ma oltretutto “farneticano” di una strategia politica tesa alla riduzione dei servizi ed al rincaro delle tasse comunali come se queste azioni amministrative portassero benefici ai sestesi e a chi la amministra! Il Partito Democratico, a Sesto come altrove, è in evidente stato confusionale e dimostra di non essere più credibile politicamente, come evidenziato dagli italiani ogni qual volta che si recano alle urne”
Fratelli d’Italia
Sesto San Giovanni

Informazioni aggiuntive